Agrigento, Kaos Festival dell’Editoria 2017: i nomi dei finalisti

kaos-festival-pirandello-2017

AGRIGENTO – Sarà l’Accademia Michelangelo di Agrigento, nella sua nuova sede al centro di Girgenti, a ospitare, il 9 e 10 dicembre, l’edizione 2017 della manifestazione Kaos festival dell’editoria, della legalità e dell’identità siciliana.

La formula, proposta dal direttore artistico Peppe Zambito, rimane invariata: fiera del libro, incontri con autori, mostre e performance teatrali e musicali, per una contaminazione culturale ricca di appuntamenti.

“Quest’anno abbiamo scelto l’Accademia Michelangelo – spiega Zambito – perché siamo convinti che gli spazi delegati all’insegnamento rappresentano fucine di arte e di sapere, luoghi aperti e fruibili, capaci di dialogare e coinvolgere i contesti territoriali”.

Mostre, presentazioni, esposizioni, laboratori, un considerevole parterre di autori: il ricco programma della due giorni in Accademia si legherà ai festeggiamenti per i 150 anni dalla nascita del premio Nobel Luigi Pirandello.

Michele Gambino, scrittore e giornalista, è il presidente della giuria del premio Kaos di quest’anno. In queste ore è stata resa nota la rosa dei finalisti dei premi per le diverse sezioni del concorso:

Per la narrativa: Ignazio Bascone con La spiaggia insanguinata edito da Libridine; Pancrazio Buzzuro con Il funerale del gran Coglione edito da Armando Siciliano; Alberto Bellavia, Adriana Iacono, Lia Lo Bue con La bellezza dell’acqua, Edizione Leima; Angelo Andrea Cellura con Ho perso le chiavi le casa, ed. Medinova; Alessandro Savona con Ci sono io, Dario Flaccovio Editore.

Per i racconti: Maria Concetta de Marco con Blanco, Giuseppe Graceffa con Il giusto compenso, Maria Carmela Miccichè con Il pezzetto d’America sotto il cuscino.

Per la poesia: Cetta Brancato con Una lacrima di luna, Elisabetta Ternullo con Dietro un incanto, Michele Barbera con Amore nudo.