Air Berlin: che ripercussioni avrà la bancarotta sui passeggeri? AirHelp interviene al fianco dei consumatori

MILANO – In seguito alle vicende che stanno interessando Air Berlin, il secondo vettore aereo tedesco per grandezza, AirHelp, il servizio di reclami per disservizi di volo più importante del mondo, spiega ai consumatori che hanno acquistato i biglietti della compagnia tedesca quali sono i loro diritti in caso di ritardi, cancellazioni e disservizi.

Lorenzo Asuni, Country Manager italiano di AirHelp ed esperto nei diritti dei passeggeri aerei, ha reso noti ai consumatori tutti i dettagli per ricevere un indennizzo in caso di ritardo o cancellazione dei voli da parte della tedesca Air Berlin: «Il diritto e l’ammontare dell’indennizzo dipendono dalla durata del ritardo all’arrivo, dalla distanza di percorrenza del volo e dalla causa del ritardo o della cancellazione. I passeggeri interessati possono richiedere l’indennizzo fino a 3 anni dalla data del loro volo. AirHelp continuerà a sostenere i passeggeri nella richiesta di indennizzo a cui hanno diritto, arrivando anche in aula se necessario».

Con oltre tre milioni di passeggeri aiutati lungo il percorso legale per richiedere indennizzi e rimborsi dalla sua fondazione, AirHelp spiega tutto ciò che i passeggeri che hanno volato con Air Berlin, o che intendono farlo, devono sapere nel caso di voli in ritardo, cancellati o in overbooking.