Annalisa pubblica il cd “Se avessi un cuore”, in arrivo live estivi

AnnalisaMILANO – E’ uscito ieri “Se avessi un cuore”, il nuovo progetto discografico di Annalisa che si mette in gioco come autrice firmando per la prima volta tutti i 12 brani contenuti nell’album.

Ad arricchire il disco è il brano “Used to you”, scritto dalla popstar inglese Dua Lipa (alla conquista del mondo con la sua hit “Be the one”) che, dopo aver incontrato e conosciuto Annalisa a Milano, ha dato per la prima volta un suo brano ad un’artista italiana. Il brano è presente anche nella versione italiana “Potrei abituarmi” con testo di Annalisa.

Nell’album è contenuto anche il brano “Il Diluvio Universale” portato al Festival di Sanremo 2016 e il nuovo singolo “Se avessi un cuore”, il cui video, realizzato da Gaetano Morbioli per Run Multimedia, ha ottenuto quasi 600mila visualizzazioni.

L’album, dalla forte anima elettropop, vanta una ricerca di sonorità dal respiro internazionale e vede la produzione artistica di Fabrizio Ferraguzzo, Luca Chiaravalli, Diego Calvetti e l’emergente Mace.

Ecco la track list: “Se avessi un cuore”, “Leggerissima”, “Noi siamo un’isola”, “Coltiverò l’amore”, “Uno”, “Potrei abituarmi”, “A cuore spento”, “Inatteso”, “Le coincidenze”, “Quello che non sai di me”, “Il diluvio universale”, “Used to you”.

Annalisa ha presentato live i brani contenuti nel nuovo album per la prima volta giovedì a Milano al Barclays Teatro Nazionale, mentre ieri è stata a Roma alla Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica. Ora partirà con un tour durante l’estate che toccherà tutta Italia.

Queste le prime date confermate: 11 giugno al Festival Amore di Stabio (Svizzera), l’ 8 luglio alla Sala Roof Casino di Sanremo (Imperia), il 31 luglio a Cava di Roselle (Grosseto), il 7 agosto in Piazza Kennedy a Pagliare del Tronto (Ascoli Piceno), l’11 agosto alla Beach Arena di Lignano Sabbiadoro (Udine), il 16 agosto in Piazza Ara dei Santi di Collelongo (L’Aquila).

I biglietti sono disponibili su Ticketone, punti vendita e prevendite abituali (info: www.fepgroup.it).