Appartamenti di pregio con canoni di affitto sottostimati, Raggi: “Mettere fine alla Scroccopoli a Roma”

ROMA – “Guadagnare 700mila euro l’anno e pagare d’affitto per una casa di proprietà del Comune, a due passi dal Colosseo, solo 174 euro al mese. È una delle ultime scoperte che abbiamo fatto. Storie che non devono essere più raccontate perché vogliamo finalmente mettere fine alla Scroccopoli a Roma”. Così, sul suo profilo Facebook, il sindaco della Capitale, Virginia Raggi.

“Sono troppi – aggiunge – gli appartamenti di pregio con canoni di affitto sottostimati o comunque lontani dal valore di mercato. Tutto ciò non è più accettabile. Stiamo lavorando ad un piano di dismissione e valorizzazione di tutti gli immobili capitolini.

Di casi eclatanti di “abusivi di lusso” ce ne sono tanti. Con il censimento che abbiamo completato sulle case popolari abbiamo trovato circa 2mila abusivi. Numeri da capogiro se pensiamo alle graduatorie e a chi attende addirittura dal 2000 un appartamento. frutto dell’incuria di decenni e del malgoverno della città.

Abbiamo fatto appello a coloro che non ne hanno diritto di lasciare i loro appartamenti in modo che questi ultimi possano diventare una casa per chi non ce l’ha. Sono fiduciosa che questo possa avvenire: pochi giorni fa ha risposto al nostro appello una persona con un reddito di 50mila euro, occupante da oltre 30 anni. Stiamo riportando tutto su un percorso di legalità. La musica è cambiata”.