Baciate dal sole? Tra le cougar la tintarella sembra essere fuori moda

Abbronzatura donnaMILANO – Sole, mare e tintarella è il trinomio perfetto e immancabile dell’estate, o meglio lo era. Le nostre pantere hanno deciso che quest’anno non vogliono diventare nere, si distingueranno dalla massa sfoggiando le loro candide pelli. L’abbronzatura è considerata dalle cougar veramente out, sarà perché è un meccanismo della pelle per difendersi dai raggi UV e loro, abituate all’attacco, sono contrarie a qualsiasi strumento di difesa.

Rinunciare a un mezzo a basso costo che rende tutti più belli sembrerebbe essere un passo falso per loro sempre così attente al raggiungimento della perfezione estetica. Spinti dalla curiosità di conoscere le motivazioni di questa inversione di rotta, il portale di riferimento della cougar, CougarItalia.com ha chiesto ad un campione di 1000 cougar il motivo di questa decisione. Di seguito le interessanti risposte.

Il 36%, come era prevedibile, ha espresso la preoccupazione per la propria pelle. I raggi UV spaventano particolarmente le cacciatrici che temono di poter mettere a repentaglio la propria salute e il corpo che tanto curano. Gli effetti indesiderati più temuti sono l’invecchiamento dell’epidermide, la perdita dell’elasticità con la degenerazione dell’elastina e del collagene.

Il 31% teme di poter rovinare con fotocheratite e la fotocongiuntivite, uno dei più potenti mezzi di seduzione: lo sguardo. Le lenti scure che usano per non lasciar trapelare emozioni dai loro occhi, sembrano non essere sufficienti a proteggerle.

Il 23% all’essere “abbronzatissima sotto i raggi del sole” preferisce quindi “la tintarella di luna”. Il motivo è facilmente intuibile: le cougar adorano la movida e quindi, dopo calienti notti, non riescono ad abbandonare il confortevole materasso per sdraiarsi in spiaggia e lasciarsi riscaldare dal sole.

Il 17% accampa come scusa il fatto che il pallore sia elitario, le più grandi bellezze di questo secolo, come l’invidiata Kate Perry o la splendida Anne Hathaway, hanno una pelle candida e di conseguenza le cougar vogliono emularle nella speranza di essere sempre sulla cresta dell’onda.

A malincuore il 13 % ha ammesso di sdraiarsi al sole malvolentieri perché, nonostante la maniacale cura del proprio aspetto, teme il confronto con le donne più giovani che sono sempre perfette nei loro bikini. Di tanto in tanto però scendono in spiaggia solo per godersi i massaggi dei loro toyboy che spalmandogli creme e lozioni rendono l’abbronzatura molto improbabile.

“Le scelte delle cougar non sono mai casuali, valutano attentamente ogni loro mossa. Trattano il loro corpo come un tempio sacro, dove per quest’anno hanno deciso di non venerare il dio Sole”, ha commentato Alex Fantini, fondatore del sito.