Barbie Awards, premiate sei ambasciatrici del progetto #Puoiesseretuttociòchedesideri!

Barbie Awards - vincitrici 2016Lo scorso 9 marzo si è svolta la cerimonia in occasione del compleanno del personaggio creato da Ruth Handler

MILANO – Mercoledì 9 marzo, in occasione del compleanno di Barbie, si è svolta la prima edizione del Barbie Awards, un evento per celebrare le infinite possibilità di realizzare i propri sogni.

Immaginata e creata da Ruth Handler, Barbie conosce bene le potenzialità delle donne. Ruth ideò Barbie per mostrare alle bambine il loro potenziale illimitato. Sin dal 1959, anno di nascita della doll più famosa al mondo, ogni volta che una bambina tira fuori dalla scatola una Barbie, si apre un universo di infinite possibilità di immaginazione. Barbie è un mezzo attraverso il quale le bambine possono immaginare le loro passioni, grazie al potere del gioco aspirazionale. Con oltre 155 carriere intraprese, non esiste niente che Barbie non possa fare!

L’obiettivo dell’evoluzione del brand e di questo evento in particolare è quello di continuare a celebrare le donne che sanno innovare, che riescono ad essere intraprendenti e creative, e che ispirano le persone intorno a loro a realizzare i propri sogni.

Barbie è infatti protagonista di un nuovo progetto per l’empowerment al femminile. Si fa portavoce di una campagna che stimola le giovanissime a non smettere di sognare e di credere di poter essere tutto ciò che si desidera!

Barbie è entusiasta di onorare sei donne con il Barbie Awards, per celebrare donne che hanno saputo rompere le barriere e che possono essere un’ispirazione concreta per altre ragazze. Durante questa giornata sono stati assegnati sei premi esclusivi ad altrettante ambasciatrici del mondo della cultura, della moda, della musica e dello sport che hanno seguito l’immaginazione e realizzato i propri sogni. La collaborazione con Bet She Can è di fondamentale importanza per il successo del progetto.

Barbie Awards - evento 2016BET SHE CAN è una giovane fondazione italiana che ha l’obiettivo di infondere determinazione e coraggio alle ragazze in età preadolescenziale (8 – 12 anni), aiutandole a crescere come donne consapevoli delle proprie potenzialità, serene e libere di prendere le proprie scelte. Nessuna emergenza in apparenza, nessun bisogno evidente, ma la voglia di credere che il futuro si possa cambiare aiutando chi vi si affaccia a conoscersi meglio, a prendere coraggio, a capire dove può arrivare mettendo a frutto al meglio il proprio potenziale.

Il messaggio che Barbie vuole trasmettere, attraverso il gioco aspirazionale, è quello di poter immaginare ciò che le bambine desiderano diventare da grandi attraverso la loro bambola preferita. Ed è per questo che sono state individuate sei donne affermate per poter rappresentare questo progetto.

Questi i profili delle ambasciatrici del nuovissimo progetto, premiate per aver creduto nei loro sogni.

La prima “inspiring woman” premiata è la rapper e conduttrice radiofonica più famosa di radio Deejay, La Pina! Fin da giovanissima ha scoperto la sua più grande passione, la musica, ed è riuscita a farla diventare il suo mestiere. È una pioniera nell’ambiente rap, mondo tipicamente maschile, dove è riuscita ad emergere come artista innovativa. Viene premiata inoltre per il suo costante impegno nel sociale: grazie a diversi progetti è riuscita a garantire una casa per i bambini disagiati, permettendo loro di avere un futuro migliore.

Syria, nasce come figlia d’arte e cresce in un ambiente ricco di stimoli artistici che l’hanno portata a realizzare il suo sogno, diventando una cantante e anche un’attrice teatrale. The Barbie Award goes to… Syria, donna che ha coltivato la sua passione realizzando il suo sogno di diventare un’artista poliedrica e che, come madre, crede nei sogni della sua bambina!

Il Barbie Award per il mondo della moda va a Stella Jean, stilista di talento che celebra la sua eredità creola fondendo le culture del vecchio e la fiera verve del nuovo continente, per far emergere una moda etica. La ricerca di uno stile unico l’ha portata a collaborare con donne di moltissimi paesi in sviluppo, permettendo l’emancipazione a livello individuale di persone con un talento inespresso per la moda.

Chiara Maci, intraprendente food blogger dalle spiccate doti creative, emerge da tutti i televisori d’Italia grazie alla sua simpatia in cucina e con ricette ed idee giovani. La sua passione per la cucina si spiega con la voglia “di svegliarti la mattina, metterti un grembiule infarinato e con gli occhi ancora assonnati iniziare a sporcarti le mani di burro, latte, zucchero, cioccolato, uova per creare giorno dopo giorno un qualcosa”. Il Barbie Award viene dato a Chiara per la sua inesauribile passione per la cucina!

…quando si dice che lo sport scorre nelle vene! Carlotta Ferlito entra nel mondo dell’agonismo fin da piccola: partecipa a Campionati Europei, Olimpiadi e Mondiali vincendo diverse medaglie per la ginnastica artistica. Uno sport in cui si fondono eleganza e forza: Carlotta è la vincitrice del Barbie Award per indossare un sorriso smagliante anche durante le gare più difficili!

La donna più giovane ad aver ricevuto il Barbie Award è Chiara Nasti, premiata per essere diventata un’esperta di moda e accessori che l’hanno resa una fashion blogger per passione. Nonostante la giovane età è un punto di riferimento per lo stile delle giovanissime e si sposa con il tema della moda, al quale Barbie è legata da sempre.

E tu, cosa desideravi diventare da grande? Barbie invita tutti a non smettere mai di credere nelle proprie ambizioni con il motto del 2016…