Boldrini su anniversario uccisione di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin

Laura BoldriniROMA – Pubblichiamo qui di seguito la dichiarazione della Presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini (foto), in occasione dell’anniversario dell’uccisione di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin:

«Sono vicina a Luciana Alpi, al suo dolore, alla sua amarezza. A ventitré anni dall’omicidio di Ilaria e Miran, non solo continuiamo a non conoscere i nomi dei colpevoli, ma abbiamo conferme giudiziarie dei sospetti di depistaggio. Posso comprendere la rabbia e la stanchezza che spingono una madre a dire ‘basta’. Ma quella domanda di giustizia non può spegnersi: la dobbiamo onorare per Luciana, ma la dobbiamo onorare anche per il nostro Paese, che merita di scrollarsi di dosso i troppi misteri che ne hanno segnato la storia recente.
Ciascuno deve fare la sua parte per l’accertamento della verità – anche se tanto tempo è passato dal delitto di Mogadiscio – e per tenere viva la memoria di quei fatti. La Camera vuole portare il suo contributo proseguendo nella desecretazione dei documenti della Commissione d’inchiesta sulla morte di Ilaria Alpi e di Miran Hrovatin. In questa legislatura sono già più di 5.300 le pagine e i documenti messi a disposizione, anche in formato elettronico, di tutti i cittadini.
Restano da declassificare ancora alcuni documenti, per i quali stanno pervenendo le risposte dovute dalle autorità competenti. Al riguardo sottoporrò a breve una proposta all’Ufficio di Presidenza per un’ulteriore fase di declassificazione».