Calcioscommesse: inchiesta “Dirty soccer”, accolti in parte 13 ricorsi

Calcio palloneROMA – La Corte Federale D’Appello a Sezioni Unite ha reso note le decisioni in merito all’inchiesta denominata ‘Dirty Soccer’ sul calcio scommesse avviata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Catanzaro. Il procedimento sportivo di secondo grado si e’ svolto dal 26 al 27 febbraio.

Dei 28 ricorsi presentati, solo uno e’ stato accolto (a Vincenzo Melillo sono state annullate la squalifica di 3 anni e 6 mesi e l’ammenda di 50mila euro); 13 i ricorsi parzialmente accolti e 13 quelli respinti.

Parzialmente accolti i ricorsi dell’Aquila (ridotta la penalizzazione da 13 a 6 punti e ammenda di 50mila euro), dell’Aurora Pro Patria (ridotta la penalizzazione da 7 a 3 punti), della Torres (ridotta la penalizzazione da 4 a 2 punti e ammenda di 10mila euro), della Vigor Lamezia (invariata la penalizzazione di 2 punti, ridotta l’ammenda da 10mila a 1000 euro), del Santarcangelo (invariata la penalizzazione di 6 punti, ridotta l’ammenda da 70mila a 35mila euro) e della Pol. Pro Ebolitana (ridotta l’ammenda da 3mila a 1000 euro).