Calenda: “Non ho mai detto addio al Jobs act”

ROMA – “Leggo oggi su Repubblica che avrei detto che bisogna dire addio al Jobs act. Nulla di più distante da quanto discusso e pensato. Ritengo il Jobs act una riforma fondamentale e positiva per l’Italia. Ho semplicemente detto che bisogna ripensare il sistema degli ammortizzatori per prepararci ad affrontare transizioni industriali sempre più rapide e convulse”.

Lo ha affermato il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda (foto), in una nota con riferimento all’articolo odierno di Repubblica, dal titolo ‘Jobs act addio, pensiamo ai lavoratori, il manifesto operaista di Calenda’.

Il ministro nella nota ha aggiunto che “il dibattito sul ripristino dell’art. 18 nulla ha a che fare con quello che realmente serve all’Italia”.