Carburanti: Figisc-Confcommercio, “Prezzi fermi nei prossimi giorni”

BenzinaROMA – I prezzi dei carburanti saranno fermi nei prossimi giorni. E’ questa la stima di Figisc-Confcommercio. Il presidente Maurizio Micheli ha ricordato che “sui carburanti in Italia pesano imposte per il 67,7% per la benzina e per il 64,3% per il gasolio e nell’in-sieme ben 22,1 eurocent/li-tro di imposte in piu’ della media dell’unione europea”.

Per la Figisc, le variazioni saranno fino a un massimo di 0,5 cent al litro in piu’ o in meno.

Questo perche’, spiega Micheli, “in una settimana, il greggio brent di riferimento e’ rimasto quasi stabile, crescendo solo in misura pari a +0,85 euro/barile (da 38,92 a 38,77, con una media di 38,69) con un cambio euro/dollaro in apprezzamento [media della settimana a 1,1140 dollari per 1 euro]; la quotazione internazionale mediterraneo dei prodotti lavorati e’ salita per la benzina di +0,5 cent (da 0,293 a 0,298 euro/litro con una media della settimana di 0,291) e scesa di -1,3 cent (ossia da 0,297 a 0,284 euro/litro con una media della settimana di 0,285) per il gasolio (rispettivamente con IVA +0,6 e -1,6 cent/litro)”.