Caserta, arrestato contrabbandiere di sigarette

Caserta, arrestato contrabbandiere di sigaretteL’uomo, un ucraino, trasportava oltre 60 chilogrammi di tabacchi lavorati esteri

CASERTA – I Finanzieri del Nucleo Mobile della Compagnia di Mondragone hanno sequestrato oltre 60 Kg. di tabacchi lavorati esteri e tratto in arresto un cittadino di nazionalità ucraina, H.T. di anni 26, colto in flagranza di reato mentre trasportava le sigarette di contrabbando con la propria autovettura.

A finire nella rete dei controlli delle Fiamme Gialle, in servizio di pattugliamento e monitoraggio del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in genere, una Ford Ka cabrio individuata lungo la Via Domiziana del Comune di Mondragone e precisamente in località Levagnole.

I militari, insospettiti dell’atteggiamento del conducente che, alla loro vista, mostrava incertezze nella guida e rallentava la corsa delle autovetture che lo seguivano, hanno deciso di intimare l’alt per procedere ad un controllo di polizia.

Nel corso dell’ispezione dell’auto non è sfuggita all’attenzione dei Finanzieri la presenza, all’interno dell’abitacolo, di alcuni pacchetti di sigarette sprovvisti del bollino dei Monopoli di Stato. Il veicolo è stato, quindi, scortato presso la sede della Compagnia della Guardia di Finanza di Mondragone dove, a seguito di una minuziosa perquisizione, sono stati rinvenuti, accuratamente occultati all’interno di vani ed intercapedini appositamente ricavati per eludere eventuali controlli da parte delle forze dell’ordine, 3.040 pacchetti di sigarette di contrabbando delle note marche “Winston” e “L&M”.

Per l’elevato quantitativo di “bionde” rinvenute, le Fiamme Gialle, oltre a procedere al sequestro dell’autovettura e dei tabacchi lavorati esteri, previo conforme parere dell’Autorità Giudiziaria sammaritana, hanno provveduto a trarre in arresto l’ucraino e a condurlo presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

Sono in corso indagini per risalire alle rotte di approvvigionamento del t.l.e. ed individuare eventuali altri complici del contrabbando, fenomeno che, dopo un periodo di forte calo, grazie anche alla crisi economica, risulta negli ultimi anni essere in sensibile ripresa. La lotta ai traffici illegali ed il contrasto al contrabbando, oltre a garantire condizioni paritarie di concorrenza tra gli operatori economici, tutela la salute dei consumatori e restituisce risorse allo Stato.