Catania, sventata rapina in banca

Protagonista un finanziere che si trovava sul posto per svolgere accertamenti patrimoniali

guardia di finanzaCATANIA – Era in banca per svolgere accertamenti patrimoniali il maresciallo della Guardia di Finanza che giovedì scorso ha messo in fuga due malviventi intenzionati a compiere una rapina presso la filiale della Banca Popolare Sant’Angelo di Via Asiago a Catania.

Il Luogotenente Giuseppe Fichera – in servizio presso il Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Catania – era in attesa di ricevere documentazione bancaria relativa ad accertamenti in corso quando ha notato un uomo di circa vent’anni, appena entrato nell’Istituto di credito, intento a forzare dall’interno la porta di sicurezza della banca.

Compreso che lo scopo era quello di permettere l’ingresso di un complice che, con il volto coperto da una bandana, attendeva all’esterno, il finanziere si è lanciato sul malintenzionato per immobilizzarlo. Ne scaturiva una violenta colluttazione all’esito della quale il malvivente, dopo aver colpito al volto il finanziere, riusciva a darsi alla fuga insieme al suo complice.

Giungevano sul posto, allertate dall’ispettore e dai dipendenti dell’istituto di credito, pattuglie della Guardia di Finanza e della Polizia di Stato che attivavano le ricerche. Per il finanziere nessun trauma ma solo qualche escoriazione, segno della colluttazione. Sono in corso indagini volte – anche sulla scorta delle indicazioni fornite dal finanziere – all’identificazione dei due malviventi.