Christian Bond: “Faccio musica perché mi fa sentire vivo”

L’intervista ad un giovane dalle mille passioni: un artista promettente ed eclettico

Christian-Bond

L’Opinionista ha intervistato Christian Vitulano, in arte Christian Bond. Christian, giovane napoletano classe ’91, si racconta in occasione dell’uscita del suo quarto disco: “One More Day”, il 10 febbraio 2017, e raccontando le sue molteplici passioni: sportivo, DeeJay, Producer e musicista, dimostra di essere un artista promettente.

“Non faccio musica perché ho capito che questa è la mia strada e spero di non capirlo mai…ci raccontaFaccio musica perché è la mia più grande passione, perché mi metto in discussione ogni giorno, e perché mia fa sentire vivo”.

One more dayChristian Bond è tutto questo, ma non solo; oltre ai suoi interessi, ha scelto di interrompere la vela, sport che praticava a livello agonistico, per dedicarsi all’attività di famiglia, il “Blue Marlin Club”: “Ho scelto io di lavorare nell’azienda di famiglia, anche per essere riconoscente dei sacrifici fatti”.

La passione per la musica oggi lo sta portando lontano: il brano “Plastic Love”, estratto dal 3° EP di Christian Bond, è rientrato nella classifica di Radio Indaklubb by Radio105, tra i migliori brani di produzione italiana di tutto il 2016. “I programmi per il futuro sono tanti – ci dice – e spero davvero di fare un ottimo lavoro”. Salutandoci infine ci anticipa l’uscita di un quinto disco proprio nel 2017.