Classifica musica italiana giugno 2018: novità Top 10

Classifica musicale, migliori canzoni del mese di giugno 2018. Novità e trend radiofonici del mese. 1° posto per il singolo di Luca Carboni “Una grande festa”

MILANO – L’estate è ormai arrivata, e la classifica del mese di giugno ci presenta tante interessanti novità come il singolo di Luca Carboni che conquista la prima posizione. Vediamo dunque insieme quali sono le 10 canzoni italiane Top del mese secondo L’Opinionista.it.

1. Luca Carboni – “Una grande festa”

Va fortissimo “Una grande festa“, il nuovo singolo di Luca Carboni pubblicato alla fine di aprile e primo estratto dal tredicesimo album in studio “Sputnik” (in uscita l’8 giugno). Il brano è stato scritto da Federica Camba, Luca Carboni, Valerio Carboni e Daniele Coro. Il cantautore bolognese torna così sulle scene a tre anni dall’ultimo cd “Pop Up”, che era stato lanciato da pezzi di successo come “Luca lo stesso” e “Bologna è una regola”. Quest’ultima era una ballad electro-pop dalla vena malinconica, una dichiarazione d’amore alla città natale di Carboni e al suo eterno fascino misterioso. Non c’è dubbio che Carboni abbia fatto centro ancora una volta, in attesa di vederlo in versione live.

2. Ermal Meta – “Dall’Alba al Tramonto”

Dopo averli visti all’Eurovision Song Contest, Ermal Meta & Fabrizio Moro si separano. Il bilancio è decisamente positivo: il duo, quinto nella classifica finale dell’Eurovision, ha sbancato al Festival di Sanremo con il brano “Non mi avete fatto niente”, scritto dai due cantautori insieme ad Andrea Febo. Ora il nuovo singolo di Ermal Meta è “Dall’alba al tramonto”. Il brano recita: “Dicono che il lupo perde tutto tranne il vizio…”. Il vizio di Ermal è quello di saper trovare sempre la porta giusta che, spalancata, ci mostra il suo mondo musicale fatto di parole mai scritte a caso e musiche che le sanno abbracciare. Un mondo che sa di buono, anche quando l’umanità ti lascia l’amaro in bocca: “Dicono che adesso siamo troppi sulla terra, che parlando forte non si sente più la guerra…”. Ermal Meta, dopo il sold out del concerto del 28 aprile al Mediolanum Forum di Assago, è pronto per partire in tour. Il suo ultimo album è “Non abbiamo armi”, il terzo da solista – giudicato da stampa e pubblico “il più bello” – composto da 12 canzoni inedite fatte di sincerità e amore che scorrono attraverso ritmi incalzanti e momenti di grande intimità vestiti con suoni e melodie, che confermano il grande talento del cantautore albanese.

3. Le Vibrazioni – “Amore zen”

“Amore Zen” è il titolo del nuovo singolo de Le vibrazioni con il featuring di Jake La Furia, da venerdì 25 maggio in radio. Il brano segue l’uscita di “Così Sbagliato”, con cui la band ha partecipato alla 68a edizione del Festival di Sanremo e che di recente era tornato on air arricchendosi di sfumature inedite e di un’energia speciale: quella di Skin. La nuova potente versione di “Così Sbagliato” realizzata dal gruppo milanese insieme alla regina inglese del rock ha spopolato. L’incontro speciale tra Skin e Le Vibrazioni, concretizzatosi sul palco del Teatro Ariston in un’esclusiva performance nel corso della serata speciale dedicata ai duetti, è dunque proseguito in questa special edition di “Così Sbagliato”. Ma adesso, in attesa del tour estivo, è tempo di “Amore zen” per Francesco Sarcina e soci.

4. Annalisa – “Bye bye”

Dopo l’ottimo terzo posto sanremese per Annalisa con “Il mondo prima di te”, è arrivato il nuovo singolo. La vocalist ligure il 16 febbraio ha pubblicato “Bye Bye”, il nuovo album di inediti, e ora ha lanciato proprio la title-track. Questo nuovo progetto vanta la produzione artistica di Michele Canova e vede la cantautrice e interprete raffinata in una veste nuova, con sonorità e temi originali. Il suo precedente singolo “Direzione la vita” aveva debuttato al n. 1 di iTunes raggiungendo la certificazione Oro per le vendite, e si è posizionato tra i brani più trasmessi dalle radio italiane. Il relativo video ha superato 13 milioni di visualizzazioni.

5. J-Ax & Fedez – “Italiana”

Protagonisti delle estati 2016 e 2017, J-Ax e Fedez anticipano la nuova stagione con “Italiana”, un ritratto dell’Italia contemporanea, nella quale si incontrano e scontrano i punti di forza e le debolezze del nostro bel paese: dalla cucina, la bellezza mediterranea, il buon umore e la cordialità, l’accoglienza (i balli sulle spiagge), il nostro essere eterni sognatori (ci nutriamo di illusioni) all’essere fuori dal mondiale o creduloni di fake news. L’Italia è quel posto meraviglioso e unico che con le sue bellezze ti fa dimenticare ogni peggior difetto, soprattutto in estate e i due artisti vogliono raccontare una storia italiana dove la forza della musica fa superare ogni difficoltà. Il brano è firmato da J-Ax e Fedez e prodotto dalla coppia Takagi & Ketra (rispettivamente Alessandro Merli e Fabio Clemente), che hanno già collaborato alle hit di maggior successo, tra cui “Vorrei Ma Non Posto” e “Senza Pagare”. La coppia ha festeggiato la sua sorprendente collaborazione artistica con “La Finale” il 1° giugno allo Stadio San Siro di Milano. Insieme a loro, sul palco a 360°, sono saliti Levante, Malika Ayane, Nina Zilli, Grido, Gué Pequeno Il Cile, Sergio Sylvestre e Stash. J Ax e Fedez hanno regalato ai fan un evento unico in cui hanno ripercorso le loro carriere con i brani più significativi, tratti dal proprio repertorio solista e dall’ultimo successo discografico scritto a 4 mani, “Comunisti col Rolex”, il disco italiano più venduto del 2017 in Italia.

6. Francesca Michielin – “Bolivia”

Nuovo singolo per Francesca Michielin, che quest’estate sarà in tour. ‘Bolivia‘ fa parte del suo ultimo album “2640”, uscito il 12 gennaio e contenente 13 tracce musicali. Grandi i numeri già ottenuti grazie ai singoli “Vulcano” e “Io non abito al mare”, raggiungendo la soglia dei 15 milioni di stream su Spotify. ‘Bolivia’ è un brano politico ma anche sentimentale, un attacco a chi con perbenismo e superficialità affronta situazioni molto complesse e pensa di poter cambiare il mondo semplicemente rifiutando tutto il proprio presente. La scelta di intitolarlo ‘Bolivia’ è dovuto al fatto che si tratta di uno dei Paesi più in difficoltà dell’America del Sud, di cui si sente parlare poco, quando invece è a stretto contatto con la nostra quotidianità. Le sonorità camminano su un terreno dark e tropicale, esplodendo nel ritornello, ricco di elementi elettronici. “Rosso, il vulcano. Blu, il mare. Verde, la montagna. Tre triangoli, tre cose da fare: Comunicare, Ascoltare, Immaginare. È arrivato il momento – così la Michielin – L’immaginazione è un viaggio, molto bello e molto pericoloso. Ne ho fatto uno dentro ad una stanza che mi ha portato fino in Bolivia, a più di 2640 metri sul livello del mare ma non così vicino alle stelle. Venerdì suono ancora più forte il mio nuovo singolo. É l’umanità che fa la differenza”.

7. Emma – “Mi parli piano”

É in radio “Mi parli piano“, il nuovo singolo di Emma estratto dall’album “Essere qui” (Universal Music). Un’intensa ballata in cui Emma, con la sua voce calda e graffiante, parla d’amore, amicizia e affetti. «La complessità delle relazioni e la mancanza di comunicazione”, spiega Emma in merito al brano. “Muri sempre più alti che ci limitano nelle nostre esternazioni… e la presunzione di pensare che il tempo sarà sempre dalla nostra parte». Dopo essere stata protagonista musicale a Tokyo all’interno del festival “Italia Amore Mio 2018”, Emma lo scorso 25 aprile ha rappresentato l’Italia anche a Las Vegas, in uno showcase esclusivo sul palco della Latin Billboard Music Week, principale manifestazione dedicata agli operatori del settore discografico legata al mercato latino-americano. La cantante salentina si conferma ancora una grandissima interprete.

8. Dolcenera – “Un altro giorno sulla terra”

La cantautrice salentina Dolcenera è tornata con un nuovo singolo, da lei scritto e arrangiato: “Un altro giorno sulla terra”. Il brano è stato prodotto insieme a Next3, team di creazione, scrittura e produzione musicale guidato da Roberto Vernetti, le percussioni sono state registrate a Salvador de Bahia mentre il video è stato interamente realizzato a Rio De Janeiro con regia di Giorgio Testi che vanta alle spalle collaborazioni con artisti quali Rolling Stones, Bon Jovi, Oasis e Damon Albarn. Un rapido zoom sul Cristo Redentore e inizia il battito sui tamburi, il volo libero con le ali spiegate nel cielo azzurro degli uccelli, il volto di Dolcenera incorniciato tra due giovani dalla pelle nera e le mani che celeri compongono sul pianoforte la melodia. Un videoclip che colpisce e che comunica una grande vitalità, così come la nuova canzone di Dolcenera. Bentornata.

9. Thegiornalisti – “Questa nostra stupida canzone d’amore”

I Thegiornalisti, gruppo capitanato da Tommaso Paradiso, sono tornati con il nuovo singolo “Questa nostra stupida canzone d’amore” (Carosello Records) che anticipa l’album in uscita in autunno 2018 ed esce a quasi due anni di distanza da “Completamente Sold Out”. “Questa nostra stupida canzone d’amore”, prodotta da Dario Faini e mixata da Matteo Cantaluppi, è una potente, travolgente ed emozionante dichiarazione d’amore di un uomo che vive del suo sentimento e delle proprie fragilità. Per Tommaso l’amore è qualcosa di semplice, reale, concreto. É l’attesa, è la cura, è il finale migliore di tutti i film, è una metafora calcistica, è “la nazionale del 2006 ma dentro casa col vestito da sposa”. L’amore è “questa nostra stupida canzone d’amore”. Paradiso firma una rock ballad che rappresenta al meglio le sue doti interpretative e autorali, che in questi mesi lo hanno portato anche a scrivere testi per i più importanti protagonisti della scena musicale italiana. “È una canzone che si scrive quando si è pienamente felici – commenta Tommaso Paradiso – nel senso più alto di tutto ciò che la felicità può intendere. Talmente si raggiunge il benessere, cioè lo stare bene per davvero, che l’unica cosa che ti fotte è la paura di perderlo”.

10. Motta – “La nostra ultima canzone”

C’è qualcosa in Motta di abbastanza raro e di decisamente artistico, e cioè il carattere. Qualcosa che lo ha portato fin qui, a un album che sta confermando e rilanciando quanto di buono era uscito da quel disco. Carattere, attitudine, voglia di essere, urgenza di dire. Qualcosa che Motta non vede l’ora di portare dal vivo perché è sul palco che riesce ad essere pienamente se stesso. Motta presenterà dal vivo Vivere o Morire, il nuovo disco uscito il 6 aprile per Sugar ed entrato direttamente al quinto posto della classifica dei dischi e al primo dei vinili più venduti in Italia (diffusa da GfK Italia). Il primo singolo estratto, “La Nostra Ultima Canzone”, è top 30 della classifica radio Airplay EarOne e, inoltre, sette brani su nove del disco sono entrati nella top 10 della Viral Chart Italia. Sul palco, oltre a Motta (voce, chitarra), ci saranno: Federico Camici (basso), Giorgio Maria Condemi (chitarre), Leonardo Milani (tastiere), Simone Padovani (percussioni) e Cesare Petulicchio (batteria).