Clinic di presentazione di Ead10 di Yamaha, il 17 gennaio a Milano

Clinic di presentazione di Ead10 di Yamaha, il 17 gennaio a MilanoIl 17 gennaio, al Teatro del CPM Music Institute di Milano, si terrà la Clinic di presentazione di Ead10, nuovo Electronic Acoustic Drum Module di Yamaha

Mercoledì 17 gennaio, alle ore 18.00, presso il Teatro del CPM Music Institute di Milano si terrà la Clinic di presentazione di Ead10. Il nuovo Electronic Acoustic Drum Module di Yamaha. Ingresso libero.

Durante la clinic, verrà spiegato il funzionamento e la potenzialità creativa ed espressiva, che innova le esecuzioni dei batteristi moderni. L’evento sarà tenuto da Simon Edgoose, esperto batterista e collaboratore del centro Ricerca e Sviluppo Yamaha London, e Massimo Morandi, Manager Marketing Promusic/Line6 (Yamaha Music Europe GmbH – Branch Italy).

Ead10 rappresenta una rivoluzione nell’ambito delle batterie. Si tratta, infatti, di uno strumento che permette al batterista acustico di aggiungere suoni elettronici, registrandosi sia in formato audio che video, grazie a un’applicazione che analizza i file audio e ne estrae il Click. È disponibile un video di presentazione.

Inoltre, durante l’incontro, alcuni dei batteristi partecipanti alla Clinic verranno scelti al momento e invitati ad esibirsi per 30 secondi su un groove o improvvisazione libera. L’esibizione verrà registrata sia audio che video in modo da poterla postare sui social. La pagina Facebook Yamaha Drums Europe condividerà le performance migliori dei ragazzi che hanno partecipato e si sono esibiti.

Il CPM Music Institute di Milano

Presieduto e diretto fin dalla sua fondazione da Franco Mussida, dal 1984. Con un modello didattico multidisciplinare che abbraccia le professioni legate agli strumenti dell’orchestra moderna a quelle dell’indotto musicale (dai tecnici del suono ai produttori). Ha offerto e offre a migliaia di giovani l’opportunità di ritagliarsi spazi di lavoro e di prospettiva creativa.

Grazie alla stima di tutto il comparto musicale, è riconosciuto crocevia per il mercato dei lavori della Musica. Ruolo ribadito nelle sue Open Week, che permettono ai suoi allievi – ma anche agli appassionati di Musica – di incontrare artisti e strumentisti di prestigio italiani e internazionali. Ligabue, Guccini, Elisa, Caparezza, Daniele Silvestri. Robben Ford, Virgil Donati, Tony Levin, Gavin Harrison, Mary Setrakian.

Al giorno d’oggi, molti dei suoi diplomati lavorano in orchestre prestigiose, suonano e cantano per gruppi e artisti di grande appeal (da Laura Pausini alla PFM). Mentre molti hanno intrapreso carriere artistiche proprie (da Chiara Galiazzo a Renzo Rubino). Dal 1988, attraverso progetti di ricerca che utilizzano le sue proprietà educatrici, si occupa anche di portare la Musica in luoghi estremi. Tra i tanti progetti italiani ed europei realizzati, l’ultimo in ordine di tempo è CO2. Concorre inoltre a realizzare progetti musicali educativi per l’industria, l’ultimo dei quali è la progettazione di una radio di qualità per il circuito NaturaSì.