Crotone, appiccavano diversi focolari: arrestati due piromani

piromani a CrotoneCROTONE – La Guardia di Finanza di Crotone ha tratto in arresto due soggetti intenti ad appiccare diversi focolari. Nell’ambito di un servizio di controllo economico del territorio, rientrante nel più ampio dispositivo permanente di contrasto ai traffici illeciti, i finanzieri della Compagnia di Crotone, lungo la S.S. 106, all’altezza della rotatoria del bivio per località Campolongo, di Isola di Capo Rizzuto, notando del fumo provenire dai campi adiacenti il bordo della strada, intervenivano per verificare lo stato dei luoghi.

Giunti sul posto le Fiamme Gialle scorgevano due soggetti intenti ad appiccare un incendio, utilizzando della carta ed un accendino. I finanzieri, accertando che sulla vasta area rurale erano già presenti numerosi altri focolari, non controllati, intervenivano tempestivamente a
fermare i due piromani.

Nell’immediatezza dell’intervento i finanzieri chiedevano l’attivazione dei vigili del fuoco per spegnere gli incendi che, per via del forte vento, si stavano protraendo verso le coltivazioni, gli uliveti e la strada statale 106 evitando, così facendo, che potesse essere arrecato pericolo alla sicurezza della viabilità, nonché, dei casolari limitrofi.

I due piromani sono stati tratti in arresto in flagranza di reato e posti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

L’annoso fenomeno degli incendi, che attanaglia il territorio Calabrese in questo particolare periodo di afa e di forti venti, ha condotto la Guardia di Finanza ad intensificare l’azione di contrasto anche a tale deplorevole fenomeno che in questi ultimi tempi ha visto la distruzione di numerosi ettari di terreno mandando in fumo importanti risorse economiche per la Regione.