Cuneo, scoperta truffa ai danni dello Stato da parte di un dipendente pubblico

Cuneo truffa contro lo StatoCUNEO – Nei giorni scorsi i Finanzieri del Nucleo Polizia Tributaria di Cuneo hanno concluso una complessa indagine di polizia giudiziaria in materia di reati contro la pubblica amministrazione.

L’attività, delegata e coordinata dalla locale Procura, ha avuto ad oggetto accertamenti nei confronti di un dipendente pubblico impiegato quale direttore amministrativo del Tribunale di Cuneo presso la sede distaccata di Saluzzo.

Le attività investigative condotte dalle Fiamme Gialle sono state eseguite mediante appostamenti e pedinamenti nonché attraverso l’utilizzo di strumenti atti al rilevamento del posizionamento geografico (GPS), riprese video-fotografiche ed esame dei tabulati telefonici delle varie utenze in uso all’indagato.

Tali rilievi, comparati con i prospetti delle presenze e delle timbrature acquisite presso il luogo di lavoro del dipendente pubblico, hanno fatto emergere che tale M. U., Direttore Amministrativo del Tribunale, negli orari in cui risultava in servizio era spesso, in realtà, presso altri luoghi intento a sbrigare faccende personali o rientrava presso la propria abitazione.

Ulteriori accertamenti hanno fatto inoltre emergere che il soggetto in alcuni casi, al fine di certificare la propria presenza presso l’ufficio, ha falsificato il sistema di controllo delle timbrature presentando false dichiarazioni sostitutive all’atto di notorietà. Per i fatti contestati il GIP presso il Tribunale di Cuneo ha emesso l’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti del pubblico impiegato per truffa aggravata ai danni dello Stato e false attestazioni della presenza in servizio.