Cuneo, scoperto nuovo esercizio con tutti i dipendenti in “nero”

Cuneo, contrasto al lavoro neroCUNEO – La scorsa settimana i Finanzieri della Tenenza di Mondovì, nell’ambito dei servizi volti al contrasto del lavoro irregolare, hanno contestato l’impiego completamente “in nero” di cinque addetti di un esteso punto vendita di abbigliamento e casalinghi, di recentissima apertura nel monregalese, gestito da cittadini di nazionalità cinese.

Le Fiamme Gialle, a seguito di ripetuti sopralluoghi ed in ragione di quanto emerso dalla consultazione delle banche dati in uso al Corpo, hanno dato corso all’attività provvedendo ad identificare i cinque lavoratori sorpresi presso l’esercizio ed al successivo riscontro della loro posizione lavorativa.

All’esito del controllo in capo al titolare dell’attività sono state contestate sanzioni amministrative per circa 7.500 Euro ed, ai sensi dell’art. 14 del D.Lgs. n. 81/2008, è stata avanzata la richiesta alla Direzione Provinciale del Lavoro di Cuneo affinché si proceda all’adozione del provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale, atteso che, all’atto dell’accesso ispettivo, tutti gli addetti erano impiegati “in nero”.

I ripetuti interventi eseguiti dalla Guardia di Finanza nello specifico comparto sono finalizzati alla tutela dell’economia legale e del libero mercato a favore delle imprese rispettose delle regole e dei cittadini onesti.