Depeche Mode, “Spirit” è disco d’oro. Per la seconda settimana consecutiva al n. 1 della classifica

Depeche Mode

MILANO – Conquista il disco d’oro in Italia “Spirit”, l’album dei Depeche Mode uscito il 17 marzo che ha debuttato al n. 1 della classifica di vendita degli album in Italia, Germania, Francia, Polonia, Belgio, Svizzera, Austria, Portogallo e Danimarca e in top 10 in altri 15 Paesi, e che ha confermato per la seconda settimana consecutiva la prima posizione in Italia.

Amato dai fan e dalla critica, “Spirit” rappresenta la prima collaborazione dei Depeche Mode con James Ford dei Simian Mobile Disco (Foals, Florence & The Machine, Arctic Monkeys) ed è il seguito di “Delta Machine”, fortunato album del 2013 che aveva debuttato al numero 1 delle classifiche in 12 Paesi. La versione standard (fisica e digitale) contiene 12 brani, mentre la deluxe in doppio CD, comprende uno speciale booklet di 28 pagine di foto e artwork esclusivi e 5 remix realizzati da Depeche Mode, Matrixxman e Kurt Uenala, chiamati “Jungle Spirit Mixes”.

La band di Dave Gahan ha pubblicato anche un doppio vinile 180 g, che contiene l’album standard su 3 facciate più una speciale serigrafia di “Spirit” stampata sulla quarta facciata. Il 28 aprile uscirà una speciale edizione con 9 tracce: un doppio LP di remix sempre di “Where’s The Revolution”. Mentre il 3 marzo è già stata pubblicato il cd maxi-single con il loro ultimo singolo “Where’s The Revolution” e 4 remix dello stesso in versione fisica. Artwork e fotografie che accompagnano l’album sono state realizzate da Anton Corbijn, celebre film-maker e collaboratore storico della band.

I Depeche Mode presenteranno il nuovo cd con un grande tour mondiale che non mancherà di regalare performance memorabili ai fan vecchi e nuovi. Nel corso della prima parte del Global Spirit Tour (i cui biglietti sono già in vendita) la band si esibirà per più di 1,5 milioni di spettatori a 34 concerti in 21 Paesi europei. La tournée inizierà il 5 maggio a Stoccolma e proseguirà negli stadi europei prima di arrivare in Nord America e Sud America dopo l’estate. Per il calendario europeo e per ricevere aggiornamenti sui prossimi concerti: www.depechemode.com.