Di Maio: “L’impegno di Giovanni Falcone è ancora vivo”

ROMA – “Il 23 maggio 1992 la mafia uccideva brutalmente il magistrato Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e i tre uomini della sua scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro. L’impegno e lo spirito di sacrificio con cui Falcone condusse la sua battaglia contro la mafia oggi rimangono vivi nella nostra memoria”.

Lo dichiara, in una breve nota pubblicata sul Blog delle Stelle, il leader politico del Movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio (foto).

26° anniversario della Strage di Capaci: l’Italia unita contro la mafia