Dolci fatti in casa a Natale? Gli italiani li preferiscono

Dolci fatti in casa a Natale? Gli italiani li preferisconoI motivi principali sono: ricerca dell’armonia familiare, desiderio di rafforzare il legame con gli amici e creatività che può trasmettere

Oggi 7 italiani su 10 preferiscono le specialità natalizie fatte in casa. Il desiderio comune infatti è quello di vivere un esperienza in prima persona che parta dalla ricerca degli ingredienti. Ma perché gli italiani preferiscono preparare i dolci con le proprie mani? Generalmente perché il dolce è uno dei simboli dell’armonia familiare (68%). Preparare una torta o dei biscotti con le proprie mani rappresenta un gesto fatto appositamente per passare un momento di relax con le persone che si amano. Un altro motivo importante è la volontà di rafforzare il legame con gli amici (57%). A volte un semplice pensiero può far capire quanto si tiene alle persone che ci circondano. Non da meno sono la creatività (44%) e la spensieratezza (39%) che solo la preparazione di queste ricette possono trasmettere. Dopo una lunga settimana di lavoro dedicarsi a qualcosa di manuale può distrarre e rilassare la mente.

É quanto emerge da uno studio condotto da Found! in occasione del lancio del nuovo Perugina GranBlocco su circa 3500 italiani, uomini e donne di età compresa tra i 18 e i 65 anni, con metodologia WOA (Web Opinion Analysis) e su un panel di 30 esperti mastri pasticceri, attraverso un monitoraggio dei principali social network, forum, blog e community, per capire cosa porteranno in tavola gli italiani a Natale.

“Una torta o un dolcetto fatto in casa, ci fa pensare subito ad una cosa genuina e al piacere di averla preparata per le persone a cui teniamo – afferma Massimiliano Guidubaldi, Maestro della Scuola del Cioccolato Perugina -. Farlo con figli o familiari rende questo gesto unico e speciale. Un elemento fondamentale per creare queste specialità è il cioccolato, ingrediente insostituibile e genuino. La sua caratteristica principale, infatti, è quella di dare un tocco di gusto che lega benissimo con qualsiasi ingrediente, rendendo anche una semplice torta una prelibatezza dalle mille note aromatiche. Il mio consiglio in tutte le ricette con il Cioccolato è quello di non aggiungere aromi fortissimi, ma lasciare che il suo gusto e il suo aroma sia predominante, in modo da creare un retrogusto persistente”.

Quali sono i dolci natalizi più preparati? Il cioccolato è da sempre l’ingrediente più amato dagli italiani quando si parla di dolci. Per questo motivo in testa alla classifica non possiamo che trovare la torta sacher (54%) e i biscotti al cioccolato (49%). Due specialità che oltre ad essere molto apprezzate durante le feste trovano spazio tutto l’anno. Appena dietro si posizionano i classici dolcetti a tema natalizio (44%), dai biscotti a forma di alberello di natale a quelli a forma di babbo natale, dalle renne alle stelle comete. Molto apprezzati sono anche il tiramisù (38%) e la cheesecake (33%), sia nella versione alla frutta che in quella al cioccolato. Si tratta in questo caso di due ricette molto personalizzabili che di famiglia in famiglia possono trovare differenti interpretazioni e svariati ingredienti da utilizzare. Non passa mai di moda il creme caramel (27%) e a chiudere la classifica la classica crostata (16%) e la torta di mele (12%).

Come emerso in precedenza l’ingrediente più utilizzato per la preparazione di un dolce fatto in casa, oltre ai classici lievito, uova, zucchero e farina, è il cioccolato (62%). Si tratta, infatti, di un prodotto che oltre ad essere perfetto per essere consumato da solo, rappresenta il coronamento ideale per un gran numero di specialità. Molto utilizzata anche la crema pasticciera, grazie alla quale i dolci possono essere farciti in modo gustoso e semplice. Altro ingrediente importante è il cacao (53%) che nella maggior parte dei casi viene associato alla decorazione dei dolci e negli impasti. Quando si parla di dolci non possono mancare elementi di guarnizione come la frutta esotica (39%) o la frutta secca (31%) e la marmellata (26%). Rappresentano, infatti l’ideale per dare un gusto deciso al dolce e per conferire quel tocco in più che non guasta mai.

Ma da dove prendono lo spunto per queste ricette gli italiani? Nella maggior parte dei casi preferiscono basarsi sulla tradizione familiare (58%), privilegiando le ricette di famiglia e i consigli della nonna. Preparare dei dolci per molti significa prolungare nel tempo gli ingredienti e i sapori che hanno segnato la loro infanzia. Un gran numero di appassionati si affida invece ai consigli di programmi televisivi come Bake Off e The Sweetman Pro che offrono spunti interessanti e ricette sempre nuove (52%). Molto importante anche il ruolo di siti specializzati e blog (46%). Internet, infatti, è da parecchi anni una fra le fonti più affidabili quando ci si vuole informare su qualsiasi argomento e il mezzo più veloce per poter imparare a fare una ricetta grazie a video e tutorial creati ad hoc. E’ ancora importante il ruolo ricoperto dai libri (42%), gli appassionati di cucina scelgono molto spesso di sfogliare trovandoli in casa o acquistandone di nuovi. In molti decidono di affidarsi alla via del confronto (37%). Preparare dolci è un’esperienza che va vissuta in famiglia e in molti casi diventa il momento ideale per passare più tempo con i propri cari. Anche il legame con gli amici può essere rafforzato con la cucina, scambiandosi ricette e consigli il rapporto non può che venire rafforzato. Una figura che negli ultimi sta prendendo sempre più piede è quella della food blogger (29%). Si tratta di una persona che pubblica periodicamente sul proprio blog o sui social ricette dispensando consigli e spiegando i vari metodi di preparazione.

“Consiglio quattro differenti maniere per utilizzare il cioccolato all’interno delle ricette natalizie – continua Massimiliano Guidubaldi –. Possiamo scioglierlo a bagnomaria o a microonde e, con un cucchiaio, passarlo sopra le fette di panettone; possiamo tagliare a pezzettini 180 grammi di cioccolato Fondente, aggiungere 90 grammi di panna calda e mescolarli con 150 grammi di panna montata utilizzandoli per farcire delle fette di pandoro oppure in delle coppe con frutti di bosco; possiamo metterlo fuso all’interno di un piattino da dolce e aggiungere una fetta di panettone, dei ciuffi di panna montata e cioccolato grattugiato per decorare; possiamo infine preparare una crema pasticcera tradizionale e, quando è ancora calda, aggiungere del cioccolato a pezzettini”.

Preparare un dolce richiede nella maggior parte dei casi del tempo libero e delle buone capacità culinarie. Per questi motivi i momenti della giornata che gli italiani vi dedicano variano molto in base alle stagioni e agli impegni nell’arco della giornata. La maggior parte delle persone generalmente preferisce dilettarsi in queste ricette durante il weekend (69%), quando si è più liberi psicologicamente e non si è attanagliati dal lavoro. Durante questi giorni della settimana è più facile poter passare tutto il tempo che si vuole in un’attività rilassante come la preparazione dei dolci, potendo coinvolgere anche familiari e amici. In prossimità delle feste però molti scelgono di farlo anche durante la settimana (31%). Visto il gran numero di impegni lavorativi che contraddistinguono il periodo antecedente al Natale, un buon numero di italiani preferisce portarsi avanti e realizzare i dolci la sera dopo lavoro e conservarli.

LA TOP 10 DEI DOLCI PIU’ PREPARATI A NATALE:

1- Torta sacher (54%)

2- Biscotti al cioccolato (49%)

3- Dolcetti a tema natalizio (44%)

4- Tiramisù (38%)

5- Cheesecake (33%)

6- Creme Caramel (27%)

7- Salame al cioccolato (21%)

8- Cupcake (19%)

9- Crostata (16%)

10- Torta di mele (12%)