Emma Morton & The Graces al MFW 2018 per Edda Berg

MONTECARLO – Il 19 maggio la cantante e songwriter scozzese Emma Morton, attualmente in tour europeo con il suo album “Bitten by the Devil”, insieme alla sua band Emma Morton & The Graces sarà protagonista musicale con la casa di moda EddaBerg della Montecarlo Fashion Week, prestigioso evento nel cuore pulsante del Principato di Monaco che quest’anno si tiene dal 16 al 20 maggio.

Edda Berg, che da tempo ha scelto Emma come testimonial delle sue collezioni, ospiterà la musicista direttamente in passerella per una performance live che accompagnerà la sfilata della linea “Ready Couture” del brand, formata da capi della collezione “Uniqueness”.

Così Emma Morton commenta il rapporto di stima e collaborazione che la lega ormai da due anni con il brand Edda Berg: “Il lavoro di Edda Berg è fatto di amore e gusto. I suoi abiti sono “veri”, come le donne che li indossano: ispirano potenza e consapevolezza, senza tracce di superficialità o finzione. Questo è anche lo scopo del mio lavoro nella musica: “celebrare” ciò che è donna, senza camuffare, senza vergognarsi, senza compromettere. Quando vedo gli abiti di Edda, sento che in qualche modo sto entrando in un suo mondo personale e genuino, legato a ricordi, sogni, ispirazioni che non posso conoscere ma che sento, e quando indosso gli abiti sembrano anche miei. Questo mi emoziona e mi è di grande ispirazione, perché è quello che io cerco di fare con la mia musica: riuscire a collegarmi empaticamente a chi mi ascolta e trasmettere forza proprio tramite quel contatto. Quando Edda mi sente cantare, so che lei prova la stessa cosa. Ci siamo prese per mano al inizio dei nostri progetti, con piena fiducia l’una nell’altra nel poter creare qualcosa di bellissimo”.

L’artista scozzese è Impegnata nei concerti con la sua band Emma Morton + The Graces per presentare l’album “Bitten by the Devil” appena uscito con Edicioni Musicali 22R, ricco di ospiti e collaboratori noti come Raphael Gualazzi che ha sposato in pieno il sound della band nel brano “Dirty John”, il contrabbassista Gabriele Evangelista, il Grammy Award statunitense Gene Paul, Antonio Gramentieri e Matteo Buzzanca. Tra le prossime date: Londra, Brighton, Roma.

Le scure, sexy e spigliate canzoni-confessioni di un’emancipata Emma Morton hanno trovato voce in questo nuovo disco: un viaggio sperimentale dove i mondi contrastanti d’amore e odio, paura e desiderio, oppressione e libertà sono esposti, celebrati e presentati con un sound contaminato che trasuda di sapori jazz, roots, popular e Scottish folk.

Emma definisce questo lavoro un “war-cry record” (grido di guerra), scritto e prodotto dalla cantautrice scozzese e dalla sua band The Graces formata con il batterista Piero Perelli e con il chitarrista Luca Giovacchini.

Il progetto nasce dopo un lungo viaggio personale e artistico: Emma ha conquistato il grande pubblico durante la sua esplosiva partecipazione all’ottava edizione di X Factor, arrivando in semifinale dove ha presentato il suo inedito “Daddy Blues” pubblicato da Sony Music e conquistando il 2° posto delle classifiche iTunes con oltre 240mila ascolti su Spotify. Da allora la musicista scozzese ha continuato il suo percorso ricevendo premi e riconoscimenti tra cui il “Music is Great Award” conferitole nel 2015 dal governo inglese, e collaborando ed esibendosi con artisti come Olly Murs, Paolo Nutini, Raphael Gualazzi, Glen Hansard, Gary Lucas, Petra Magoni, Alejandro Escovedo e DJ Molella.