Erica Mou Live Sunset 1460m a Rocca Calascio, musica e natura

Uno spettacolo live tra le vette di Rocca Calascio

live sunset erica mou

ROCCA CALASCIO (AQ) – É in programma per venerdì 5 agosto 2016 il Live Sunset di Erca Mou a Rocca Calascio in provincia de L’Aquila, previsto nel programma del nuovo format – Musica e Natura “Un legame in alta quota”, ideato dall’Associazione culturale Paesaggi Sonori.

L’evento è patrocinato dal MIBACT, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dalla Regione Abruzzo, dal Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, e dal Comune di Santo Stefano di Sessanio.

L’iniziativa coniuga la musica con la montagna, l’ arte con l’ambiente, attraverso un ciclo di concerti inseriti in scenari ambientali di grande fascino.

Il 5 agosto, partendo da Santo Stefano di Sessanio, si raggiungerà Rocca Calascio, teatro naturale che ospiterà la performance della cantautrice italiana Erica Mou.

Il concerto, senza pedana né palco, si terrà al tramonto, e al termine del live si tornerà verso la Piazza di Santo Stefano, sotto la guida delle stelle.

Programma:

  • 15.30: ritrovo e registrazione presso Piazza Medicea di Santo Stefano di Sessanio
  • 16.30: partenza in trekking alla volta di Rocca Calascio;
  • 18.30: inizio concerto di Erica Mou – Live Sunset 1460 m – tappa del tour estivo “Di Necessita Virtù” con la speciale formazione in trio: insieme alla voce e chitarra acustica di Erica Mou, suonano anche Flavia Massimo al violoncello e Antonio Iammarino al piano rhodes.
  • Rientro: terminato il concerto, la luce del tramonto lascia spazio alle stelle, compagne di viaggio nel ritorno a Santo Stefano di Sessanio, in Piazza Medicea previsto per le 22.00

“Di necessità virtù” è il principio che ispira il tour estivo di Erica Mou, cantautrice pugliese, che stupisce i suoi fan orchestrando concerti solo con la voce e la sua chitarra acustica. Questa volta si esibisce in trio, scegliendo di farsi affiancare da Flavia Massimo al violoncello, e da Antonio Iammarino al piano rhodes.

L’esigenza di lasciare la chitarra nasce dall’incidente alla spalla, e alimenta l’energia creativa e le altre virtù musicali dell’artista, di qui il nome del Tour. “Questo incidente mi ha mostrato un’altra separazione, l’ennesima degli ultimi anni, quella dal mio strumento: la chitarra. – ha dichiarato Erica – Credo che la paura debba lasciare sempre il posto all’ingegno, perché le difficoltà possano trasformarsi in creatività”.

Prenotazione per email: paesaggisonori.abruzzo@gmail.com