Fashion Up Academy: la vincitrice è Lucrezia Perreca

lucrezia-perrecaSi è conclusa la prima edizione di Fashion Up Academy, il talent show per modelle che ha visto in gara su Julie Italia e su Sky canale 819 tre generazioni di modelle a confronto prodotto dalla Joung Fashion Agency di Nancy D’Anna e Gaetano Agliata e dalla ODA03 di Andrea Axel Nobile.

A conquistare la giuria una delle ragazze più giovani ma anche la più determinata: Lucrezia Perreca.

80-83-95 queste le sue misure per un volto che buca lo schermo e non ha lasciato dubbi a chi aveva la responsabilità della scelta. Un amore inaspettato per la moda, quello di Lucrezia, una passione nata per gioco a soli 14 anni, diventato poi un lavoro per brand di moda, passando per piccoli concorsi.

Lucrezia racconta così la sua esperienza:

Tra tante ragazze sei la vincitrice di Fashion Up Academy, cosa pensi abbia
conquistato di te i giudici?

«Credo che i giudici abbiano riconosciuto in me doti come la semplicità e abbiano pensato che avessi le carte in regola per intraprendere questa carriera».

Come hai vissuto questa esperienza?

«È stata un’esperienza utile, divertente e formativa. Ho avuto la possibilità di confrontarmi con altri talenti, stringere amicizie e, soprattutto, ho messo alla prova le mie capacità».

Sei molto giovane come ti stai preparando ad affrontare questo mondo?

«Ho iniziato tre anni fa ad appassionarmi a questo mondo, per entrarci a pieno titolo sono perfettamente cosciente che occorre una grossa preparazione. Proprio per questo cerco di fare più esperienze formative possibili».

lucrezia-perreca-a-fashion-up-academyTi piacciono le sfide? Saresti pronta ad affrontare una nuova gara?

«Sì, mi piacciono le sfide! Sono molto competitiva e quasi sempre riesco ad ottenere ciò che voglio: sarei pronta in qualsiasi momento a rimettermi in gioco».

Cosa vedi nel tuo futuro? Qual è il tuo sogno nel cassetto?

«Nel mio futuro c’è una ragazza indipendente e realizzata che fa carriera in questo mondo, ma se non dovessi riuscirci un altro sogno sarebbe quello di fare l’hostess di volo. Amo le lingue, non a caso frequento il liceo linguistico. Conciliare lavoro e studio è molto difficile, ma nella vita è giusto avere sempre un piano B, quindi mi dedico con molti sacrifici a entrambe le cose».

Foto Lucrezia Perreca PH Giuseppe Matarazzo