Festa del Papà, 19 giugno nei paesi non cattolici

La prima celebrazione risale al 1910 in America

festa-del-papàA differenza della tradizione italiana che festeggia la festa del papà il 19 marzo in occasione di San Giuseppe, riconosciuto dalla Chiesa come il padre di Gesù, nei Paesi che non osservano la religione cattolica, questa ricorrenza cade intorno alla terza domenica di giugno.

Ecco perché si festeggia in questa data: nella tradizione americana, ad esempio, ma anche in molti altri Paesi non di fede cattolica, si tratta di una celebrazione relativamente recente che affonda le radici all’inizio del XX secolo nata con la Festa della mamma.

Secondo le testimonianze del tempo, fu infatti, la signora Dodd la prima persona a sollecitare l’ufficializzazione della festa in onore dei padri, e ispirata dalla Festa della mamma, organizzò la prima celebrazione il 19 giugno del 1910 a Spokane (Washington).

Secondo la tradizione, sembra che la signora Dodd avesse scelto il mese di giugno perché proprio in quel periodo cadeva anche il compleanno di suo padre, veterano della guerra di secessione americana.

In alcuni Paesi, inoltre la festa viene celebrata in onore del padre della Nazione: in Russia è la festa dei difensori della patria; in Thailandia, la festa del papà coincide con il compleanno di Rama IX, attuale sovrano, venerato come padre della nazione.

In occasione della ricorrenza, per i Paesi che festeggiano in giugno, Facebook ha creato “Fatherly Love”, un pacchetto di sticker adesivi con padri di tutte le culture e ogni tipo di famiglia.