Grande successo per il Festival dell’Arte, dell’Amicizia e della Pace Italia-Uzbekistan

Aida Abdullaeva, nota artista e ideatrice del festival, realizza così il suo sogno decennale di avvicinare le due culture: italiana e uzbeka

festival-dellarte-dellamicizia e della pace Italia-Uzbekistan

PESARO – Un grande successo per la seconda edizione del “Festival dell‘Arte, dell’Amicizia e della Pace Italia / Uzbekistan” svoltosi lo scorso 18 e 19 novembre all’Alexander Museum Palace Hotel di Pesaro.

Molti gli ospiti noti presenti all’evento tra cui il produttore Riccardo Bramante con la pittrice Ester Campese che nel secondo giorno dell’evento dedicato alla moda, ha indossato alcune delle creazioni della stilista croata Sladana Krstic laureata all’Accademia Altieri Moda e Arte di Roma e reduce già da tanti successi internazionali con la sua “Pure Color Extravagant Collection”.

Il brand Krstic ha raccolto consensi sin dall’inizio, quando la stilista ha vinto nella sfida con altri colleghi, sfilando i suoi capi con Gianni Molaro nel programma televisivo “Detto Fatto” di Caterina Balivo.

Una linea che ben coniuga lo spirito creativo della stilista Sladana Krstic con quello della eclettica pittrice Ester Campese che innamorata delle sue creazioni ne sarà la testimonial nelle manifestazioni cui sarà presente.

Tra gli stilisti presenti anche Taisiya Chursina, Daniele Callegari, Barbara Galimberti, Silvia Monticelli, Fabiana Gabellini, e la designer di gioielli Marina Corazziari che ha fatto sfilare alcuni dei suoi favolosi “gioielli scultura”.

Suggestiva l’inaugurazione con un concerto lirico il 18 novembre, che ha visto la straordinaria partecipazione della pianista Nigora Khusanova, Maryam Ilyasova, ma anche della soprano lirico Teresa Sparaco e il suo gruppo “Le dame del regno” con Cecilia D’lorio, Ludovica Ambroselli e Marilena Di Martino.

Un momento particolarmente suggestivo, l’inaugurazione del vernissage, con connubio di poesia, arte e lettura dei poeti Umberto Piersanti, Franca Mancinelli, Luigi Socci.

La mostra, visitabile fino al 2 dicembre, vede la partecipazione di grandi artisti uzbeki come Akmal Nur  Alisher Alikulov, ma anche altri notevoli artisti internazionali tra cui il noto croato Stjepko Mamic che nei suoi dipinti, ricchi di colore, potenti colpi di spatola e pieni di luce trasmettono all’osservatore energia positiva.

Tra gli ospiti illustri presenti, anche una rappresentanza dell’Ambasciata uzbeka a Roma e Rustam Kayumov, rappresentante dell’Ambasciata della Repubblica dell’Uzbekistan in Italia e Vittorio Giorgi, Console Onorario dell’Uzbekistan della Regione Campania.