Festività serene e in salute: alcuni consigli alimentari

Festività serene e in salute: alcuni consigli alimentariDicembre mese di allegria, regali e calore familiare ma anche di tavole imbandite con mille leccornie che se da un lato deliziano i palati, dall’altro mettono a dura prova il fisico, soprattutto per chi, durante l’intero anno, combatte contro i chili di troppo. Seguendo però alcune piccole regole alimentari si possono trascorrere le festività serenamente e senza troppe rinunce ma al tempo stesso non eccedendo con l’apporto calorico in modo da riuscire a mantenere il giusto peso corporeo. Alcuni consigli aiuteranno a non dover fare poi i conti con la bilancia. Si dovrà fare in modo di alternare pasti moderati personalizzati a una dieta di compenso ipocalorica.

Festività serene e in salute: alcuni consigli alimentari

1. NON USCIRE MAI A STOMACO VUOTO

Iniziare a sgranocchiare patatine e snack d’aperitivo equivale a fare il pieno di calorie prima ancora di sedersi a tavola! Fai uno spuntino sano con frutta o yogurt: basta poco per riempire il tuo stomaco ed evitare che la fame ti giochi brutti scherzi. Mettiti al sicuro da improvvisi attacchi di fame da colmare col panettone a portata di mano. Grazie allo spuntino spezza-fame sarai a posto fino all’ora di cena!

2. VERDURE COME ANTIPASTO

Evita i “piccoli assaggi” che non danno la sensazione di aver mangiato e portano ad ingerire calorie extra. Iniziare con vegetali crudi o cotti anche i pranzi delle feste ti aiuterà a contenere le porzioni di tutto il resto. Abbonda di verdura nel piatto principale, scegliendo però sempre contorni cucinati in modo semplice e leggero.

3. CONTROLLA LE PORZIONI

Evita di servirti due volte e concediti il dolce senza sensi di colpa, scegli quello che più ti piace ma prendi una porzione piccola. Preferisci cibi che soddisfano il palato a quelli che si considerano meno pericolosi per la dieta.

4. NON DIRE CHE SEI A DIETA

Cerca di passare inosservato, senza mostrare titubanza sul cibo o, peggio, dire a qualcuno che sei a dieta, modo migliore per incitare quelle persone che ti riempiranno continuamente il piatto solo per verificare la tua capacità di self-control.

5. CHAMPAGNE SI, MA CON PARSIMONIA!

Gli alcolici contengono le calorie cosiddette “vuote”, che non apportano nutrienti ma, appunto, solo calorie. Concediti un po’ di champagne ma cerca di equilibrare con l’acqua, che è anche un ottimo spezza-fame e ti aiuta a sentirti sazio. Limita al minimo indispensabile per tutto il periodo natalizio anche le bevande zuccherate. Bevi molto acqua e tisane. Se si preferisce un bicchiere di alcool o un dolce, evitare il pane e la frutta. In queste occasioni pane e frutta rivestono un ruolo meno importante, per cui è più facile sacrificarli.

6. DURANTE IL CENONE, MUOVITI!

Durante il cenone non rimanere seduto per tutta la serata. Alzati ogni tanto, concentrati sulle discussioni piuttosto che sul cibo, socializza con gli altri ospiti, tra un piatto e l’altro, alzati e cammina. Sai che bastano diciassette passi per riattivare la circolazione? Muoverti ti aiuterà anche a bruciare qualche caloria, così sarà più semplice non ingrassare a Natale.

7. NON TENERE GLI AVANZI DEL CENONE A CASA

Hai organizzato tu il cenone ed è rimasto tanto cibo? Regalalo! Il cenone va bene una volta, ma fare il bis il giorno dopo può diventare drammatico per la bilancia.

8. FAI ATTIVITA’ FISICA

Mai dimenticare di fare attività fisica: le vacanze non devono essere un incentivo alla pigrizia, anzi possono diventare un’occasione per muoversi di più e bruciare subito le calorie di troppo, per restare in forma e magari per permettersi una piccola aggiunta di golosità. Prova con una buona camminata al mattino: risveglia il metabolismo e aiuta a consumare più energia anche nelle ore successive.

9. EVITA I DIGIUNI

É assolutamente vietato saltare i pasti. Questa indicazione è la più importante perché solo così non si aumenta di peso durante il periodo natalizio. É sempre bene effettuare il pasto precedente o successivo al pasto principale della giornata. Saltare i pasti, a maggior ragione la colazione, fa arrivare ancora più affamati a tavola la volta successiva. No ai digiuni, sì a giornate di leggerezza fra un cenone e l’altro.

Vivi serenamente i pasti del Natale! Se prenderai qualche etto, non sarà difficile perderlo; basterà tornare alle sane abitudini! Buone feste

A cura della Dott.ssa Flavia Di Biase