Filagosto Festival, il programma della 16° edizione

Si svolgerà dal 31 luglio al 5 agosto 2018 a Filago, in provincia di Bergamo. Tra i protagonisti ci saranno Willie Peyote, Groundation, Colapesce, La Municipàl e Mellow Mood

FILAGO – Willie Peyote l’artista scelto per aprire la sedicesima edizione del Filagosto, che sposta la tradizionale serata dedicata al reggae internazionale al giovedì. Torna, inoltre, il festival nel festival, la formula che vede il Metal for Emergency ospite per il secondo anno consecutivo. L’evento si svolgerà dal 31 luglio al 5 agosto a Filago (in provincia di Bergamo) con inizio dei concerti alle ore 21 in tutti i giorni tranne il sabato dalle ore 18. Ingresso gratuito per seguire le sei giornate musicali con 17 concerti live.

Protagonisti del sabato sera saranno cinque band, espressione della scena metal nazionale e internazionale, con i Sepultura come headliner d’eccellenza. Sei giorni e diciassette concerti per un calendario che conferma il variegato carattere musicale di uno degli appuntamenti più importanti dell’estate del Nord Italia. Il rapper torinese aprirà la XVI edizione che ospita quest’anno ben due serate dedicate al reggae nelle sue accezioni più inusuali.

Da una parte il roots reggae californiano dei Groundation dall’altra le ibridazioni con la dub dei Mellow Mood. Ad aprire le due serate i newyorkesi New Kingston e i milanesi Rootical Foundation. Colapesce e il suo ultimo album “Infedele” risuoneranno nella serata di venerdì preceduti dal duo salentino La Municipàl recente vincitore del 1MNext, contest legato al concerto romano del Primo Maggio e dagli Yosh Whale vincitori del Premio Buscaglione. I miei migliori complimenti e Enne saranno i primi ad esibirsi in apertura a Willie Peyote, dando ufficialmente il via alla sedicesima edizione.

Per la prima volta in calendario restano alcuni TBA. I nomi delle band che suoneranno il 1 agosto saranno resi noti fra pochi giorni con un annuncio dedicato che si preannuncia particolarmente atteso.

PROGRAMMA:

MARTEDì 31 LUGLIO
WILLIE PEYOTE in apertura I MIEI MIGLIORI COMPLIMENTI – ENNE

MERCOLEDì 1 AGOSTO
TBA

GIOVEDì 2 AGOSTO
GROUNDATION in apertura NEW KINGSTON

VENERDÍ 3 AGOSTO
COLAPESCE e LA MUNICIPÀL in apertura YOSH WHALE

SABATO 4 AGOSTO
SEPULTURA in apertura BULLDOZER, SAILING TO NOWHERE, SKELETOON e WAVES IN AUTUMS

DOMENICA 5 AGOSTO
MELLOW MOOD in apertura ROOTICAL FOUNDATION

Accanto alla musica, come sempre, la cucina e le commistioni culturali promosse da Filagogiovani, l’Associazione di Promozione Sociale che dal 2003 organizza il Filagosto Festival. La cucina, che varia da quella tipica bergamasca, ai piatti vegani, alla pizza, agli intramontabili kebab e hamburger, arricchita da una preziosa selezione di dodici birre artigianali prodotte dai migliori birrifici della bergamasca, è uno dei punti di forza del Festival. A tutto questo si aggiungono gli street fooder, gli stand di associazioni e il mercatino dei creativi per prodotti rigorosamente hand-made. L’estate, il cibo e la musica, questi sono gli ingredienti immancabili di un festival amato dal pubblico che riconferma l’ingresso gratuito per tutte le serate.

COME RAGGIUNGERLO

Il Filagosto Festival si tiene presso l‘Area Feste in via Locatelli 1 a Filago in provincia di Bergamo, vicino a Capriate. Da Bergamo: asse interurbano in direzione Lecco, uscita Bonate dopo la galleria, alla rotonda gira a sinistra e prosegui per 5KM superando Madone. Svoltare poi a sinistra per il centro di Filago. Oppure A4 uscita Capriate

Da Milano, Brescia o fuori Lombardia: autostrada A4 Milano-Venezia, uscita Capriate, alla rotonda prendere la prima a destra ed entrate in Filago centro. Dalla provincia di Milano: 3KM dopo il ponte di Trezzo sull‘Adda (Live Club), superato Capriate, alla rotonda dell‘autostrada prendere per Filago. Dalla provincia di Lecco e Como: attraversate il ponte di Paderno d‘Adda e proseguite in direzione dell‘autostrada per meno di 8 chilometri.

Sui navigatori: è consigliabile indicare i grandi parcheggi che sono in via Don Belli 24 a Filago (BG) – Vi guiderà la protezione civile