Furlan (Cisl): “Il nuovo governo metta al centro il lavoro”

MILANO – Il sindacato vive le ‘prove’ di Governo in corso “con apprensione, non tanto per gli schemi che si possono realizzare (quelli stanno nelle competenze dei partiti dopo il risultato elettorale), ma perché non c’è ancora chiarezza rispetto alla centralità della cose che si vogliono fare: per noi resta fermo il tema del lavoro”.

Lo ha detto la segretaria della Cisl, Annamaria Furlan (foto), parlando a Milano a margine del ‘Rsu Day 2018’, per il lancio regionale della campagna per le elezioni delle Rsu del pubblico impiego.

“Quello che gli italiani e le italiane mettono al centro della loro vita è il tema dl lavoro – ha aggiunto – Quindi io spero in un esecutivo che parta proprio da quello: il bisogno del lavoro di qualità che dia un futuro ai tanti giovani che ogni giorno sono costretti a emigrare. Vogliamo che lo sbocco per il futuro per i nostri giovani sia nel nostro Paese”.