Gentiloni: “L’Italia è stabile per scelte e orientamenti in Ue”

ROMA – “Siamo un paese stabile. Non guardate al numero di governi ma alla sostanza: siamo uno dei paesi più stabili che si possano incontrare nella regione per scelte e orientamenti geopolitici ed economici”. Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni (foto) ai Med Dialogues aggiungendo che “l’Italia chiede meno ambizione e più responsabilità multilaterale”.

Sull’immigrazione “l’Italia ha fatto più di tutti per l’accoglienza e per colpire i trafficanti. Gli altri facciano lo stesso”. Mattarella, nella giornata internazionale per l’abolizione della schiavitù, ha ricordato che “a fianco della schiavitù tradizionale altre se ne sono aggiunte, quasi sempre collegate alla tratta dei migranti”.