Georgia Viero, un’artista a tutto campo: l’intervista

VieroROMA – É bellissima, solare e piena di energia Georgia Viero. L’abbiamo incontrata per quattro chiacchiere in un bel pomeriggio nel pieno centro di Roma, città dove vive fin da quando era una ragazzina.

Georgia presentati ai nostri lettori…

“Io sono semplicemente Georgia… Oddio, mi è difficile presentarmi! Comunque sia, sono un’ imprenditrice di trentatrè anni e sono una ragazza semplicemente complessa che possiede tanti interessi.

Attualmente lavoro per un programma sportivo televisivo quale “Sport Reality” trasmesso sul Canale 21 del Digitale Terrestre e per un programma radiofonico sempre legato al mondo dello sport sulle frequenze di Radio Centro Suono Sport denominato “Un derby lungo un anno”.

Questo è un ambito che amo molto e che mi fa stare bene ma non escluso, essendo io una persona molto dinamica, di potermi occupare anche di altri settori o argomenti. Mi reputo inoltre un essere umano pacifico e buono, oltre che studioso e capace di impegnarsi nella vita e che ama emozionarsi e ad essere felice”.

Georgia Viera vestito neroSei bellissima: il segreto della tua bellezza?

“Ti ringrazio per “il sei bellissima” ma non riesco a credere a questo complimento. Io mi vedo come una ragazza carina e dall’ aspetto gradevole ma niente di più. In ogni caso mi chiedi quale sia il segreto della mia bellezza… Non ho in realtà particolari segreti, sai? Anzi, devo ammettere che a causa dei miei numerosi impegni non riesco più ad andare in palestra e questa cosa mi pesa e pure parecchio. Per i capelli ti posso dire che li curo molto, che uso molto balsamo, che non li piasto e che non li coloro e che è per questo motivo che riesco a mantenerli così lunghi e folti. Poi per quanto concerne il viso mi avvalgo dell’ utilizzo di buone creme e di buone maschere e infine cerco di curare la mia alimentazione, anche se qualche volta sgarro pure io in tal senso! A livello di trucco ti garantisco che lo amo solo se fresco e infine sugli abiti cerco di usare qualcosa che mi stia bene ma che non sia assolutamente volgarotto ma piuttosto discreto”.

Georgia VieroNon posso non notare i tuoi lunghissimi capelli: hai mai pensato di tagliarli o di cambiare pettinatura?

“Sarò sincera nel dirti che ci sono e ci sono stati svariati parrucchieri che hanno cercato di convincermi a tagliarli o di farmi fare acconciature strane ma io mi sono sempre dimostrata contraria a tutto ciò dal momento che questa mia immagine fa parte del mio personaggio e così sono io al 100%!

E poi è un mio segno di femminilità e – a mio avviso- una delle mie forze sta proprio nei capelli”.

Quanto conta l’immagine per farcela nel mondo dello spettacolo?

“Conta induibbiamente molto, non si può dire il contrario altrimenti si risulterebbe ipocriti. Tuttavia da sola non basta nel senso che se si ha solo una bella immagine e non altro alla fine ci si perde per strada. In ogni caso oltre a studiare e ad applicarsi, quindi puntare alla preparazione, bisogna anche sempre continuare a curarsi al fine di mantenere un aspetto gradevole. Mai andare – per esempio- sciatti a un provino o a un incontro di lavoro!”.

E nella vita in generale?

“Conta anche in questo caso tantissimo dal momento che apre più porte, ma non parlo di bellezza sterile, bensì di gradevolezza e di carisma che è molto più forte e accattivante rispetto a una bellezza fisica che raggiunge quasi la perfezione. Quindi le persone carismatiche sono le più vincenti nella vita. Ribadisco: il carisma non è strettamente legato alla bellezza!”.

Georgia Viero negli studiA proposito: com’è la tua vita ora?

“É molto caotica, in evoluzione e in continuo cambiamento. Quindi è molto frenetica ma nel contempo è pure molto gioisa dal momento che ho accanto a me il mio compagno e le mie vere amicizie e in più ho la mia attività e le mie cose, sebbene io tendo a essere un pochino sempre insoddisfatta dal momento che sono una perfezionista che cerca in continuazione nuovi stimolii. Ergo non è facile sentir dire da me che sono soddisfatta. Comunque sia, ora come ora la mia vita va bene”.

Che cosa ti manca per fare in modo che sia al top?

“Lo devo scoprire per capirlo, sai? Diciamo che ci sto lavorando!”.

Credito foto Michele Simolo