Giulia Mazzoni ospite di Fiorello a Edicola Fiore

L’artista vanta l’uscita recente del suo ultimo lavoro discografico “Room 2401”

Cover Room 2401Dopo essere stata sabato alla finale dello Zecchino d’Oro, domani, mercoledì 14 dicembre, la pianista e compositrice Giulia Mazzoni sarà ospite di Fiorello nel corso di Edicola Fiore – “Bollino Rosso” (programma in diretta alle 7.30 su Sky Uno).

È uscito il 21 ottobre “Room 2401” (Sony Music Italy), il nuovo album di Giulia Mazzoni già disponibile nei negozi tradizionali, in digital download e su tutte le piattaforme streaming.

“Room 2401 ha segnato una svolta, un cambiamento nella mia vita, l’inizio di un viaggio che mi ha portata a riflettere e a guardare dentro di me come persona e artistaracconta Giulia MazzoniStringerlo tra le mie mani è un’emozione indescrivibile…Quelli passati sono stati mesi importanti di grande lavoro e passione.

Con il nuovo disco ho sentito il bisogno di ricominciare il mio racconto musicale partendo dalla stanza, come rappresentazione materiale di un concetto spirituale. Il numero di una stanza d’albergo in cima ad un grattacielo a Chicago che diviene trasposizione di un luogo dell’anima dove ognuno di noi si rifugia ritrovando se stesso. Lo spazio che racchiude i nostri pensieri, speranze, felicità, riflessioni, sogni ma anche delusioni”.

Room 2401 contiene una speciale collaborazione con il Maestro Michael Nyman, autore della colonna sonora del film Premio Oscar “Lezioni di Piano”. Per la prima volta nella sua carriera il Maestro Nyman ha diviso la scena con un altro artista, rielaborando ed eseguendo a due pianoforti una versione inedita della propria composizione “The Departure”.

La tracklist del disco

“Winter’s Dream”, “Wishes”, “Ellis Island”, “Room 2401”, “The Departure”, “Rebel Muse”, “Daughter’s Moon”, “Dinosaur on a Cheese Planet”, “In Your Eyes”, “Merope”, “Destino”, “Silence”. L’album contiene anche le bonus track: “Get Lucky”, “Piccola Luce” e “Truman’s Sleep”.

Giulia Mazzoni

nata a Prato il 15 marzo 1989, ha studiato presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano. Nel 2013 fa il suo esordio discografico con l’album “Giocando con i bottoni”, contenente 14 composizioni inedite per pianoforte solo che si muovono tra tradizione classica e musica pop, riceve il Premio Ciampi per la “Migliore cover di Piero Ciampi” e si esibisce sul palco del Concerto di Natale. Nel 2014 presenta alcuni brani tratti dal suo album all’inaugurazione di Eataly Smeraldo Milano, calca il prestigioso palco del Ravello Festival e si esibisce a Faenza in occasione del MEI, il Meeting delle Etichette Indipendenti.

Nel 2015 Giulia viene scelta come unica donna della compilation “Eataly Live Project” (Sony Music) con il brano “Where and when?”, suona come pianista resident per AUDI a Milano, collabora, suonando per la prima volta le sue composizioni all’organo, con l’attore Marco Baliani ed accompagna al pianoforte l’attrice Chiara Buratti nello spettacolo “L’ultimo giorno di sole”. Tanti i concerti tenuti dall’artista tra il 2013 e il 2015, tra cui quelli al Blue Note di Milano e all’Auditorium Parco della Musica di Roma.

“Giocando con i bottoni” è stato pubblicato e distribuito anche in Cina, paese dove l’artista ha riscosso un grande successo di pubblico e di critica con un tour di 5 date sold out nelle città di Tianjin, Xi’an, Chongqing, Shanghai e Wuhan. Nel 2016, tra i vari concerti che ha tenuto, è stata protagonista della rassegna Piano City a Milano e del festival Naturalmente Pianoforte a Pratovecchio Stia (Arezzo).