Guadagnuolo: “Pace in Terra Santa” per invocare la pace in Medio Oriente

Francesco Guadagnuolo - Pace in Terra Santa-Un imponente dipinto di Guadagnuolo, dal titolo “Pace in Terra Santa” per invocare “Pace” in Medio Oriente

Di recente il Presidente americano Donald Trump ha dichiarato di voler spostare l’Ambasciata degli Stati Uniti da Tel Aviv a Gerusalemme. E riconoscerla come Capitale di Israele.

Questi accadimenti, hanno portato nuovi conflitti tra Palestinesi e Israeliani. E a tal proposito, l’artista Francesco Guadagnuolo, ha presentato in diverse città europee, il dipinto dal titolo “Pace in Terra Santa”. Il suo imponente dipinto misura 175 per 400 centimetri. Guadagnuolo infatti, è stato sempre sensibile sul mai risolto problema mediorientale e sull’attesa di quella tanto invocata speranza di pace.

Dice l’artista, nell’intervista: “Finiamo questo massacro con morti e feriti e passiamo alla convivenza civile, ritorniamo subito al dialogo”.

Per capire il suo impegno bisogna risalire ai suoi incarichi al Senato, nell’ambito dell’Intergruppo Parlamentari per il Giubileo. In quell’occasione era stato chiamato a cooperare con i suoi contributi artistici fin dal 1997.

Francesco Guadagnuolo è un artista di grosso spessore internazionale, opera tra Roma Parigi e New York. Da sempre sensibile alla Pace nel mondo, per questo è stato insignito nel 2010 del titolo di Ambasciatore di Pace dell’Universal Peace Federation – ONG accreditata con “Special Consultative Status” presso il Consiglio Economico e Sociale (ECOSOC) delle Nazioni Unite.