Idea Verde 2018, la 32esima edizione a Fabbrico

Idea Verde 2018, la 32esima edizione a FabbricoFABBRICO (RE) – La 32esima edizione di Idea Verde vede impegnata nell’organizzazione per la prima volta la Pro Loco Fabbrico “Genesio Righi” nata nel Giugno del 2017. Dopo aver organizzato e collaborato a diversi eventi in questi mesi di lavoro ed essere stata iscritta a Gennaio al Registro Regionale delle APS (Associazioni di Promozione Sociale) si trova a questo punto pronta per cimentarsi in questa nuova entusiasmante e stimolante opportunità.

La novità la si percepisce già dal manifesto di Idea Verde 2018 dove hanno voluto rappresentare con una veste grafica innovativa i due giorni della manifestazione. Una festa che punta in alto, con un ricco e variegato programma rivolto a tutte le età. Un percorso che attraversa la natura, l’ambiente, la musica, la gastronomia. Scalino dopo scalino, per non perdersi neppure una delle innumerevoli iniziative che per due giorni animeranno le vie del paese. Un palcoscenico per artisti e maestri artigiani. Una vetrina sull’associazionismo di Fabbrico. Una tavola imbandita ricca di prodotti tipici da gustare. Un laboratorio di idee per dare spazio alla creatività dei bambini. Una passeggiata nella via dei fiori, del verde, degli orti, dei frutti e del giardinaggio, alla scoperta delle tante proposte che annunciano che la primavera è già iniziata.

“Uno degli obiettivi che ci siamo prefissati fin dall’inizio – dice Magnani Enrico Presidente dell’Associazione – è stato quello di dare più spazio ai giovani all’interno della festa facendoli partecipare in prima persona all’organizzazione in modo che potessero viverla e sentirla come la loro festa di paese, questo però senza trascurare o ridurre i punti saldi e le tradizioni che negli anni hanno reso Idea Verde la festa conosciuta e apprezzata da moltissima gente”.

PROGRAMMA

I giovani infatti saranno protagonisti nella gestione di Piazza Landini il Sabato pomeriggio con un evento dal nome “TomorrowFavreg” che vedrà esibirsi sul palco diverse band locali e non -Alessia & Elisabetta (Piano e voce), Black Taste (Pop), Jazz All Star Fabbrico Blues Band (Jazz/Blues), Menade (Alternative Rock), Free Beat (Rock), Mad Box (Alternative Rock) e Graey (Indie) che presenteranno il loro ultimo album – per passare poi verso dalle 23:00 fino a tarda notte alla Silent Disco (un evento musicale oggi molto in voga dove i partecipanti possono ballare e ascoltare musica attraverso cuffie in modo da poter continuare la festa fino a tardi senza disturbare il vicinato con la musica ad alto volume) dove diversi DJ (Frenz, Echo, Addaway, Nick Galaverni, Daniel, Francesco) metteranno contemporaneamente musiche diverse su differenti canali delle cuffie ed i partecipanti potranno scegliere di ascoltare ciò che più gli piace. Alle 2:00 di notte arriveranno Brioches calde per tutti.

La musica accompagnerà i visitatori per tutto il percorso della Festa con la Banda 101, il DJ Paolo Ombra, le Cagne Pelose, Piano Bar con Rita N., Eroi in fumo, Lunedicalm, “E adesso musica…..” “Les Divas in musica anni 80/90” e gli Spavaldi in concerto tra i pilastri di Via Piave. Da Bologna “Le Lame di Barba” con brani inediti, dal valzer alla tarantella, dalla Grecia ai Balcani, passando per l’Armenia fino a ritornare alla colonna sonora in stile italiano. Il duo “Il Conciorto” si esibirà in un concerto di musica elettronica attraverso l’ascolto della voce degli ortaggi. Ne fanno parte Gianluigi Carlone, membro fondatore e colonna portante della Banda Osiris oltre che collaboratore di noti musicisti e Biagio Bagini, autore di programmi radiofonici (per Radio2Rai con Luciana Littizzetto). Le migliori canzoni della musica italiana e non usciranno dalle note del Juke Box di “Quelli della Festa”.

La Domenica pomeriggio in P.zza Landini esibizione e acrobazie direttamente da Italian’s got Talent con Freestyle BMX VS Parkour e Street Art (o Graffiti per i meno giovani) per mano della crew “APE”.
A seguire per gli amanti della danza, la festa sarà un’occasione unica per apprezzare le diverse Scuole di Ballo che si alterneranno sul palco. La fabbricese Grazia Sacchetti con il compagno e partner di ballo Nicola Scialpi medaglie d’oro ai Campionati Italiani di Categoria in “Tango argentino Salòn” e “Tango argentino Escenario”. Una varietà di note e di stili accompagneranno i ballerini delle scuole: Bhangra Vibes (danza folk del Panjab), Habanera (danza cubana), Vividanza di Carpi, Surya Dance e Scuola di Ballo del Teatro Pedrazzoli di Fabbrico.

Come tutti gli anni un’intera area della festa sarà dedicata al verde, alla mostra mercato dell’ortoflorovivaistica e dell’arredo giardino.

Ma Idea Verde vuole anche essere un’occasione di riflessione per una maggiore attenzione verso l’ambiente che ci ospita e di spunti educativi per il futuro che ci aspetta. A questo sono dedicate le mostre: “Itinerari tra il verde e l’azzurro”, “Paesaggi del cuore”, la presentazione del libro domenica mattina alle 11:00 in biblioteca: “Carpe Diem, i cento vegetariani della storia” di Biagio Bagini.

Spazio anche ai che bambini saranno accolti e accompagnati attraverso sentieri che li porteranno ai laboratori creativi sul mondo degli ortaggi, degli animali di frutta e verdura con il club intagliatori modenesi, delle farfalle e dei fiori di carta, delle sorprese di Cipilandia, dei giochi ecologici, dei giochi in legno di una volta e di una maxi pista delle trottole in legno. Saranno stupiti dalle magiche bolle di “Madama Dorè”, colorati dalla Truccabimbi” della CRI e divertiti da “Mister Ecoschiappa” che li aspetterà al Teatro Pedrazzoli.

L’Associazione “L’Abbraccio” presenterà la “Fascioteca” e una “Dimostrazione di Yoga” per adulti e bambini. Le Associazioni di volontariato saranno presenti per promuovere le loro attività: pesca di beneficenza per il CEIS, curiosità e attesa per scoprire chi saranno “Le bellezze di Fabbrico” riprese dal Gruppo Fotografico Scatto Matto, ed esposte in una mostra in Via Piave. Sempre in via Piave, importante mostra curata da Anpi e Sarawi: “Noi siamo Sahrawe”. Non mancheranno le tradizionali Mostre dei “Trattori e delle moto d’epoca”.

Il profumo tipico dello “Scarpasòt” sorvolerà i visitatori Sabato pomeriggio in C.so Roma per il la 4^ Edizione del Palio organizzato dalla ProLoco. Edizione rivisitata e rinnovata con il duo comico “Coi dal Capot” che presenteranno il concorso con animazioni e gag. I piatti presentati nelle 4 categorie (Scarpasòt, erbazzone con pasta, frittelle e scarpasòt con il romsi) saranno sottoposti alla valutazione di una giuria popolare di 30 membri. Farà da cornice al concorso la dimostrazione dal vivo sulla preparazione di questo piatto tipico della terra emiliana.

Chi percorrerà le vie del centro non sarà sommerso solo da suoni e colori, ma anche da sapori e profumi che inviteranno agli assaggi di ciambelle e tortellini, di tigelle e gnocco fritto, e dei prodotti tipici dei negozi di gastronomia che per l’occasione presenteranno i loro migliori piatti. E volendo rimanere in tema di piatti il piatto di Idea Verde 2018 che ci presenta la Pro Loco di Fabbrico è un piatto ricco che sappiamo sta preparando con cura, impegno e dedizione e non ci resta che andare a Fabbrico il 7 e l’8 Aprile per poterlo assaggiare.