India, una tempesta danneggia i minareti del Taj Mahal

NEW DELHI – Un’improvvisa e intensa tempesta abbattutasi sullo Stato indiano di Uttar Pradesh ha causato danni al Taj Mahal, il candido mausoleo fatto costruire ad Agra nel 1632 dall’imperatore mughul Shah Jahan in memoria della amata moglie Mumtaz Mahal defunta prematuramente, e provocato anche la morte di otto persone in varie zone. Lo riferisce oggi il quotidiano The Indian Express.

Il vice sovrintendente di polizia, Prabhat Kumar, ha dichiarato che la forza del temporale e del vento ha provocato la caduta di due pilastri intarsiati e sormontati da lampade ad altrettante porte di ingresso al monumento, che è una delle sette meraviglie del mondo moderno.

Fonti dell’Ente archeologico indiano hanno assicurato che l’edificio in sé non ha subito danni e che i due pilastri saranno riparati in tempi brevi dai tecnici. Il Taj Mahal è il monumento più visitato in India, con circa sette milioni di presenze annue.