Istat, prezzi delle case diminuiti nel terzo trimestre del 2017

Logo IstatPESCARA – Nel terzo trimestre 2017, sulla base delle stime preliminari, l’indice dei prezzi delle abitazioni acquistate dalle famiglie, sia per fini abitativi sia per investimento, e’ diminuito dello 0,5% rispetto al trimestre precedente e dello 0,8% nei confronti dello stesso periodo del 2016 (era -0,2% nel secondo trimestre); il ribasso congiunturale dei prezzi si deve interamente alle abitazioni esistenti che si riducono dello 0,7% mentre quelle nuove registrano un incremento pari a +0,3%. Lo ha reso noto l’Istat, che oggi ha diffuso i dati provvisori sui prezzi delle abitazioni nel terzo trimestre del 2017.

Rispetto alla media del 2010, primo anno per il quale e’ disponibile la serie storica dell’Ipab, nel terzo trimestre 2017 i prezzi delle abitazioni sono diminuiti del 15,2% (-2,0% le abitazioni nuove; -20,5% le esistenti). Il calo dei prezzi delle abitazioni si manifesta contestualmente alla crescita dei volumi di compravendita per il settore residenziale, la cui ampiezza si riduce pero’ per il quinto trimestre consecutivo; infatti, in base ai dati rilasciati dall’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, nel terzo trimestre 2017 il numero di unita’ immobiliari residenziali scambiate aumenta dell’1,5% rispetto allo stesso trimestre del 2016, registrando cosi’ il tasso di crescita tendenziale piu’ contenuto dal secondo trimestre 2015 e dopo il picco del secondo trimestre del 2016 quando fu pari a +23,2%.