Jobs Act: CNA soddisfatta per il no al referendum

ROMA – “La CNA esprime soddisfazione per il verdetto della Corte Costituzionale di inammissibilità del quesito referendario sulle modifiche all’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori contenute nel Jobs Act. Un esito contrario avrebbe significato un passo indietro nella certezza del diritto per le imprese che investono e creano occupazione”.

Lo si legge in un comunicato della Confederazione Nazionale dell’Artigianato. La CNA auspica, inoltre, che l’ammissione del quesito sui voucher rappresenti “l’occasione per accelerare quel processo necessario di revisione perché i voucher si confermino strumento per combattere il lavoro nero”.