I Kaiser Chiefs all’Auditorium Parco della Musica giovedì 6 luglio per ‘Luglio Suona Bene’

ROMA – I Kaiser Chiefs, in tour questa estate, si esibiranno in un’unica data italiana giovedì 6 luglio alla Cavea Auditorium Parco della Musica di Roma per il festival Luglio Suona Bene. Apertura porte ore 20, inizio concerto ore 21. Questi i prezzi dei biglietti:

parterre: 43,50 € + d.p.

parterre laterale: 39,50 € + d.p.

tribuna centrale: 43,50 € + d.p.

tribuna laterale: 30,50 € + d.p.

tribunetta alta: 22 € + d.p.

biglietti in vendita su www.ticketone.it. Informazioni su come acquistare i biglietti: Ticketone – 892.101 – www.ticketone.it. Tra le band nell’olimpo dei grandi del brit-pop made in UK, i Kaiser Chiefs, con sei album alle spalle, numerosi premi ricevuti tra cui tre Brit Awards, singoli di successo come “Ruby”, “Oh My God”, “Everyday I Love You Less and Less” e le esibizioni ai migliori festival, tornano a calcare i palchi con “Stay Together”, il nuovo album pubblicato ad ottobre 2016 da Caroline International.

Prodotto da Brian Higgins (già al lavoro con Pet Shop Boys, Sugababes, Kylie Minogue etc), il nuovo lavoro è frutto di un’intensa collaborazione tra la band e il pluripremiato produttore. A due anni di distanza da “Education, Education, Education & War”, il penultimo album volato in cima alle classifiche dei dischi più venduti, “Stay Together” ha una marcia in più, dove alle chitarre si aggiunge un groove dancereccio da pista, frutto delle sapienti mani di Higgins il quale, dopo aver subito accettato di lavorare alla produzione del nuovo disco, stimola naturalmente la band verso una nuova, più fresca ed attuale scena musicale.

A detta della band, “Stay Together” è, sino ad oggi, il loro disco più prodotto, ma senza mai perdere quel processo di spontaneità nella scrittura, da sempre loro tratto distintivo, insieme alla forte amicizia che ha permesso ai cinque ragazzi di rimanere insieme sin dall’inizio, a parte la dipartita di Nick Hodgson a fine 2012. Attivi come Kaiser Chiefs dal 2003 e sopravvissuti all’alterna vicenda delle mode britanniche, la band ha dimostrato di avere talento, diventando sin dall’inizio una tra le più interessanti realtà britanniche in grado di contaminare il brit-pop dei primissimi Blur con la new-wave e il post-punk.

Fautori di singoli diventati vere e proprie hit internazionali, il primo disco, “Employment”, esce nel 2005 ma è con “Yours Truly, Angry Mob” del 2007 che la band di Leeds vince ben tre Brit Awards, grazie alla famosissima “Ruby” (“Yours Truly, Angry Mob” è stato l’album rock più venduto in Inghilterra nel 2007) e corona il sogno di suonare a Elland Road Stadium davanti a 35.000 persone. L’anno successivo è la volta di “Off With Their Hands” mentre nel 2011 esce “The Future Is Medieval”, accompagnato da una curiosa operazione di marketing in cui gli acquirenti hanno la possibilità di creare una personale playlist scegliendo dieci tra i venti brani disponibili.

Il 2012 vede l’abbandono dalla band di Nick Hodgson, principale compositore della band e batterista, presto sostituito da Vijay Mistry dei Club Smith. Nel 2014 esce “Education, Education, Education & War” e nello stesso anno Ricky Wilson partecipa, in qualità di coach, all’ultima edizione inglese di The Voice. “Stay Together” segna il ritorno della band di Leeds al sound pop di cui è capace, amabilmente sporcato e contaminato dal tocco synth-groove di Brian Higgins.