Kimera Rock Festival con Darkness, Afterhours e Guè Pequeno

The DarknessAVEZZANO – Dall’8 al 10 luglio il Centro Fieristico di Avezzano (AQ) si trasforma nell’arena live più elettrizzante d’Italia per la prima edizione del Kimera Rock Festival. I protagonisti? Band e artisti di fama internazionale che, grazie all’impegno dell’associazione culturale Mind over all, organizzatrice dell’evento, hanno scelto la Marsica per regalare ai propri fan delle esclusive davvero imperdibili.

Si parte stasera con il rapper Cosimo Fini, aka Guè Pequeno, membro fondatore della cult band Club Dogo, una delle realtà di punta del genere in Italia, nonché apprezzato solista con album pluripremiati e osannati dalla critica (e che gli hanno consentito tra l’altro di diventare il primo italiano a sottoscrivere un contratto con la prestigiosa label americana Def Jam Recordings, fondata nel lontano 1984 da quel mostro sacro della musica che risponde al nome di Rick Rubin). Soltanto per questa data in terra marsicana del suo summer tour, “Il Guercio” sarà accompagnato da un altro nome di punta della scena, il romano Noyz Narcos, leader del collettivo TruceKlan, per un show che si annuncia incendiario. Apriranno Just&Kill, The Smokers, Alte Frequenze, Marsican Gangster e Undead. Special guest: il producer Mr Bacon e Dj Azoth.

Dopo questa lunga maratona all’insegna del beatmaking e delle rime baciate, il 9 tutti pronti per un’esclusiva nazionale ad alto tasso di voltaggio: sul palco avezzanese, infatti, sarà il turno dei The Darkness. Salita alla ribalta mondiale nel 2003 con l’album multiplatino Permission to land, la band capitanata dall’istrionico cantante (inconfondibile il suo falsetto!) e chitarrista Justin Hawkins, ha conquistato la vetta delle classifiche inglesi, grazie anche al fortunatissimo singolo I believe in a thing called love, vero e proprio tormentone radio-televisivo di quell’anno. Autori di performance dal vivo indimenticabili, nelle quali la potenza e il virtuosismo dell’hard&heavy si sposano a meraviglia con la melodia e il gusto per lo spettacolo, i britannici in tre lustri di attività hanno sempre raccolto un indice di gradimento molto alto, facendo incetta di premi (tra i tanti, ricordiamo tre Brit Award e tre Kerrang! Award) e divenendo un’assoluta garanzia di divertimento. Opening acts della serata saranno gli avezzanesi Double Malt, autori di un hard rock di pregevole fattura e già impegnati in numerosi concerti anche all’estero, gli Hangarvain e i Noise Pollution.

L’ultimo headlining della manifestazione, il 10 luglio, vedrà infine protagonista una pietra miliare del rock tricolore: per la prima volta ad Avezzano e in esclusiva regionale, sarà infatti il momento degli Afterhours, che suoneranno dal vivo numerosi estratti della loro decima fatica discografica – ‘Folfiri o Folfox’, un doppio album disponibile dal 10 giugno – oltre a molti pezzi storici che, in ormai 30 anni tondi di carriera, li hanno resi amatissimi nel nostro Paese e non solo. Manuel Agnelli e soci, dopo l’arrivo dei talentuosi Stefano Pilia alle chitarre e Fabio Rondanini alla batteria, si sono ricompattati in una nuova formazione che è una vera propria macchina da guerra, come hanno inequivocabilmente attestato le loro prime uscite live di questi ultimi due anni.

Lo stage del Centro Fieristico si trasformerà quindi in un’autentica polveriera, al di sotto della quale un vero fan del combo milanese non deve mai mancare. Anche in questo caso è previsto un ricco prologo alla loro esibizione, con Mani ‘n’ Faccia, Monade Elettrica e l’alternative-garage band tagliacozzana Mojoshine. L’orario d’apertura dei cancelli per tutte e tre le serate è fissato alle 17, mentre i concerti avranno inizio a partire dalle 18. Per tutte le info visitate www.kimerarock.com.