Lago di Garda, sequestrato deposito illegale di rifiuti pericolosi

Lago di Garda sequestro deposito illegale rifiuti pericolosiCOMO – Il personale della sezione operativa navale del Lago di Garda, con sede a Salo’, dipendente dal reparto operativo aeronavale di como, nell’ambito della costante attivita’ di controllo del territorio, indirizzata alla prevenzione e alla repressione degli illeciti di natura ambientale, ha sottoposto a sequestro un’area di 700 mq., in territorio sottoposto a vincolo paesaggistico ambientale, adibita a discarica non controllata.

In particolare, le fiamme gialle, nel comune di Puegnago sul Garda (BS), hanno rinvenuto un deposito abusivo di rifiuti solidi urbani, rifiuti speciali e speciali pericolosi, tra i quali coperture in cemento – amianto (tipo eternit).

Dopo aver proceduto al sequestro del fondo ed alla delimitazione dell’area, si é provveduto ad informare dell’accaduto la competente autorità giudiziaria, con responsabilità, al momento, a carico di ignoti, per la violazione delle norme che disciplinano la gestione dei rifiuti (d.lgs. 152/2006) e di quant’altro la magistratura vorrà stabilire.

I militari stanno svolgendo indagini mirate all’individuazione dei responsabili, della condotta criminosa che, per la natura e quantità di rifiuti, circa 80 mc, parrebbe imputabile a persone giuridiche. I finanzieri del roan procedono, inoltre, alla verifica della presenza delle prescritte autorizzazioni, per la costruzione di opere, in zona sottoposta a vincolo ambientale, con la possibilità di procedere a contestare anche il deturpamento delle bellezze naturali.

Nel prosieguo dell’indagine, una volta identificati i responsabili, saranno avviate le procedure di messa in sicurezza dell’intero sito, con il contestuale, successivo ripristino dello stato dei luoghi con oneri a carico degli autori delle violazioni accertate.