Lecce: 23enne sbarcato a Lampedusa riesce a ricongiungersi alla madre grazie alla polizia

LECCE – La Divisione Immigrazione della polizia di Lecce ha rintracciato un 23enne del Camerun ospite nella provincia di Lecce in quanto richiedente protezione internazionale, dopo essere sbarcato a Lampedusa.

La madre, una 46enne, in Italia da più tempo, già in possesso di asilo politico, attualmente residente a Bergamo, non lo vedeva da circa 8 anni, finchè un suo connazionale le ha comunicato di aver visto suo figlio durante uno sbarco.

A quel punto la donna si è rivolta alla Polizia, che ne ha diramato le ricerche e la Divisione Immigrazione della Questura di Lecce lo ha rintracciato consultando l’elenco degli stranieri ospiti in quella provincia, accertando che lo stesso si trovava in un centro per richiedenti asilo dal 15 dicembre.

Immensa la gioia dei due, che ormai avevano perso anche la speranza di potersi ritrovare. Adesso la Divisione Immigrazione sta cercando di trasferire il ragazzo nel luogo di residenza della madre.