Lecce: aveva 8 bombe carte in casa, arrestato 41enne

LECCE – Questa mattina la polizia di Galatina (Lecce) ha tratto in arresto, per detenzione illegale di materiale esplodente un pregiudicato di Soleto di 41 anni.

A seguito dell’attentato dinamitardo consumato il 19 gennaio a Galatina, ai danni dell’auto di proprietà di un noto professionista, gli agenti del dipendente Commissariato, nell’ambito di un’intensa attività di polizia e dopo aver sviluppato in diverse direzioni una serie di approfondimenti info-investigativi, nella mattinata odierna, a seguito di perquisizione domiciliare alla ricerca di armi e materiale esplodente, hanno tratto in arresto l’uomo per detenzione illegale di materiale esplodente.

Nello specifico, gli Agenti del Commissariato hanno rinvenuto all’interno dell’armadio posto nella camera da letto, conservate in una piccola scatola di cartone, 8 bombe carta del tipo candelotto complete di miccia, confezionate artigianalmente e del peso complessivo di 450 grammi di polvere esplodente.

L’uomo, dopo le formalità di rito, è stato condotto presso la locale Casa Circondariale.