Lecce, arrestati due scippatori seriali di borsette

LECCE – Nei giorni scorsi in città sono stati commessi alcuni furti con destrezza in danno di signore che erano alla guida della propria autovettura o della propria bicicletta, causando attimi di terrore e panico. Gli episodi sono avvenuti il 6, 9 e 10 marzo: il 6 e il 9 due uomini a bordo di un’auto di piccole dimensioni si sono avvicinati a due ignare signore che percorrevano la strada a bordo di bicicletta e hanno sottratto la loro borsa dal cestino posto sulla parte anteriore del mezzo.

Ieri, invece, la vittima era alla guida di una vettura e, mentre intraprendeva una manovra per parcheggiarla, un uomo ha aperto lo sportello lato guida e le ha portato via la borsa, che era posata sul sedile anteriore. Il 6 marzo il reato è stato commesso in questa via Minniti, nel rione San Lazzaro; il 9 è stato commesso in viale Aldo Moro e ieri in via Eugenio Montale, nel quartiere Salesiani.

In tutti gli episodi è stata descritta una macchina di piccola cilindrata di un colore cangiante, tra il viola melanzana e l’azzurro scuro. I poliziotti della Squadra Mobile, riscontrando alcune testimonianze e acquisendo numerosi elementi utili, attraverso  indagini svolte in maniera molto spedita sono riusciti a risalire alla autovettura utilizzata dai malfattori, risultata in uso a due trentenni della provincia.

Questa mattina, attraverso un servizio di osservazione e pedinamento si è notato i due percorrere, a bordo di una Nissan Micra, le strade del centro di Maglie e di Muro Leccese. D’un tratto, usciti dall’abitato di Muro Leccese, hanno lanciato dal finestrino una borsa da donna. Pertanto sono stati immediatamente bloccati dai poliziotti della Squadra Mobile, i quali hanno recuperato la borsa, trovandovi all’interno i documenti personali di una donna.

La perquisizione personale effettuata ha consentito di rinvenire la somma di trenta euro appena sottratta dai due ad una donna che aveva appoggiato la sua borsetta nel cestino della sua bicicletta e che  percorreva una strada del centro di Muro Leccese. Anche in questo caso uno degli autori ha avuto gioco facile nel sottrarla, sporgendosi mentre era seduto sul lato passeggero e portandola via repentinamente.

All’interno della Nissan Micra è stato rinvenuto invece il cellulare che era nella borsetta della stessa signora. Le vittime dei quattro episodi citati hanno un’età compresa tra i 60 e i 70 anni. I due uomini sono stati arrestati in flagranza e posti ai domiciliari su disposizione del Pubblico Ministero di turno.