Lino Banfi riceve il Premio “Penisola Sorrentina”

Banfi: “La Campania è importante per me, perché io ho cominciato la mia carriera proprio a Napoli, fa molto piacere aver ricevuto questo premio”

Lino Banfi

PIANO DI SORRENTO (NA) – Il 9 luglio Lino Banfi ha festeggiato 80 anni.  Icona dello spettacolo, del cinema e della tv, è stato intervistato in occasione del Premio “Penisola Sorrentina Arturo Esposito”® che gli è stato assegnato per la sezione speciale Dino Verde, dedicata al grande autore televisivo.

Nell’intervista Banfi ha rivelato il forte legame affettivo con Dino Verde, l’importanza dei valori come la famiglia, i sentimenti, di pari passo con il successo e la notorietà.

“Il Premio Penisola Sorrentina ha un valore bello, è un Premio molto importante, perché Dino Verde è stato un mio grande maestro”, afferma l’attore. “Abbiamo scritto insieme parecchie cose per lo spettacolo, per la radio e la televisione. Io poi ho cominciato alla radio con Biblioteca Studio 1 dove scriveva solo lui delle straordinarie parodie. Quindi non potevo mancare ad un premio intitolato a lui”.

Banfi è entrato nel cuore degli italiani, e con la fiction “Un Medico in Famiglia” si è aggiudicato il posto di “Nonno Nazionale”, forte sostenitore di UNICEF, alla domanda sull‘importanza della famiglia ha dichiarato:

“Io sono sposato da qualche mese…Sono cinquantacinque anni più dieci di fidanzamento: se uno non ama la famiglia dopo tutto questo tempo vuole dire che è un disgrazieto! Io la metto sempre al primo posto. E deve andare di pari passo col lavoro che fai, soprattutto quando (come nel mio caso) è un lavoro che ti piace”.

E sulle sue radici meridionali: “Io devo dire che ho aperto la strada alla pugliesità, che prima non c’era. Noi in Puglia, invece, non avevamo nessuno e quindi qualcuno doveva aprirla questa strada”.