Malattia di Lyme, la racconta la modella Bella Hadid

La modella statunitense si racconta con una lettera su Instagram

Bella-Hadid

STATI UNITI – Quella di Lyme è una malattia rara che viene trasmessa all’uomo attraverso le zecche, e dovuta ad un batterio parassita dell’insetto.

La malattia presenta sintomi come: stanchezza, dolori muscolari e articolari, non si trasmette tra esseri umani e non è diagnosticabile con le analisi del sangue, che non evidenziano l’infezione, per questo se non diagnosticata tempestivamente può portare all’aggravamento e alla cronicizzazione della malattia.

Attualmente si stanno studiando nuove strategie diagnostiche, ed è recente la notizia sulla rivista scientifica Analytical Chemistry di un test del sangue che sarebbe in grado di individuare la presenza del batterio a quattro settimane dal contagio, e negli Stati Uniti, dove il Cdc (Centro di Sorveglianza delle Malattie) l’ha denunciata come l’infezione più diffusa, è disponibile un vaccino che contrasta il batterio responsabile della malattia di Lyme.

Il vaccino è consigliato ai soggetti tra i 15 e i 70 anni che risiedono o lavorano nelle zone infestate da zecche infette. In Italia, come del resto in tutta Europa, non c’è una situazione di allarme come negli USA.

Di recente Bella Hadid, modella statunitense, ha dichiarato di essere affetta dalla malattia con una lettera pubblicata su Instagram e dedicata alla madre anche lei malata dal 2012.

La lettera precede l’uscita del suo libro, prevista per febbraio 2017, dove la modella descrive la battaglia giornaliera contro questa patologia invalidante.