Il Marchese del Grillo: parte il tour della commedia musicale con Enrico Montesano

Enrico Montesano Il Marchese del GrilloROMA – Uno dei personaggi della romanità più amati dal pubblico torna in scena nei principali teatri italiani: riparte il tour de Il Marchese del Grillo, commedia musicale tratta dal film “cult” di Mario Monicelli, una Produzione Il Sistina in collaborazione con MF Produzioni firmata da Massimo Romeo Piparo. Nei panni del celebre Marchese Onofrio del Grillo, ruolo che fu di Alberto Sordi, c’è ancora una volta Enrico Montesano (foto Antonio Agostini), grande mattatore che a questa maschera dolce amara ha regalato una delle sue migliori interpretazioni.

Dopo il grande successo della scorsa stagione, “Il Marchese del Grillo” è entrato a pieno titolo nella storia del Sistina e della Commedia Musicale italiana con oltre 50.000 spettatori in sole 5 settimane di programmazione e ben 12 volte il Tutto Esaurito. La tournée prenderà il via il 15 ottobre da Udine (Teatro Nuovo Giovanni da Udine), per poi toccare Napoli (Teatro Augusteo), Roma (Teatro Sistina, dove lo spettacolo ha avuto il suo trionfale debutto assoluto nel novembre 2015), Reggio Emilia (Teatro Valli), Padova (Gran Teatro Geox), Torino (Teatro Alfieri), Firenze (Teatro Verdi) e Bari (Teatro Team).

Per il pubblico una commedia musicale capace di divertire e far riflettere, venata di ironia, ricca di gag e battute fulminanti, e impreziosita da una scrittura efficace (l’adattamento è scritto da Gianni Clementi, Enrico Montesano e Massimo Romeo Piparo) e dalla splendida colonna sonora originale firmata dal Maestro Emanuele Friello. Accanto a Montesano, un cast rinnovato composto da oltre 30 artisti.

Prendendo spunto da una figura storica realmente esistita, la commedia racconta la storia del Marchese Onofrio del Grillo, guardia nobile del Papa, che nella Roma papalina di inizio ‘800 trascorre le sue giornate nell’ozio, frequentando osterie, coltivando relazioni clandestine e organizzando scherzi e beffe di cui sono vittime popolani, nobili, la sua famiglia e perfino lo stesso pontefice. Ma, dopo l’invasione di Roma da parte di Napoleone, anche la sua vita spensierata prenderà una piega del tutto imprevedibile e per la prima volta uno dei suoi terribili scherzi, la sostituzione di persona operata ai danni di un povero carbonaro ubriacone, consentirà al Marchese un onorevole riscatto con un finale a sorpresa.