Migranti: D’Alema, “Non speculare sulla paura”

ROMA – “Viviamo in una società dove ci sono bianchi, neri, gialli”, quindi “credo che chi specula su queste paure e incita alla violenza è un mascalzone, irresponsabile. La classe dirigente del Paese non dovrebbe litigare ma trovare soluzioni condivise per rasserenare i cittadini e difenderli”.

Lo ha affermato l’ex-premier ed esponente di LeU, Massimo D’Alema, su TgCom 24.

“Se chiudiamo le frontiere per difendere la razza bianca – sottolinea – ci ritroviamo presto un Paese di vecchi senza pensione, già oggi gli immigrati pagano le pensioni. Bisogna stabilire delle quote annuali di migranti cercando di selezionare i migliori. A Macerata – aggiunge – è avvenuto un delitto orribile, ma in un Paese civile a un delitto orribile non si reagisce con atti orribili, sparando a casaccio, si reagisce con la fermezza della legge”.