Mobilità 2016/2017: il TAR del Lazio ordina la diffusione dell'”Algoritmo”

Gli avvocati Michele Bonetti, Santi Delia e Silvia Antonellis vincono al Tar Lazio sulla nota questione della mobilità

Tar_lazioIeri il Tar del Lazio, con ordinanza, ha condannato il Miur all’ostensione del famoso “algoritmo” di calcolo della mobilità 2016/2017.

Nello specifico, il TAR ha ordinato la diffusione del software relativo ai trasferimenti interprovinciali del personale docente sulla mobilità 2016, che ha deciso la sorte professionale di numerosi docenti coinvolti.

Il primo sindacato a presentare ricorso sulla questione è stata la “Gilda degli insegnanti” ed il Coordinatore nazionale della Federazione Gilda Unams, Rino Di Meglio, si dichiara molto soddisfatto per la vittoria conseguita.

“È un traguardo di fondamentale importanzadichiarano gli Avv. ti Michele Bonetti, Santi Delia e Silvia Antonellisin quanto viene fatta finalmente chiarezza su quelle che sono state le procedure puntuali dei trasferimenti, ma, in particolare, sugli errori che hanno determinato l’allontanamento di numerosi docenti dalle sedi che sarebbero spettate in base ai criteri dichiarati nelle loro domande di trasferimento”.

Concludono gli avvocati: “La Gilda grazie a questo importante provvedimento valuterà una campagna anche risarcitoria dinanzi ai Giudici del Lavoro per tutti i docenti lesi da questo algoritmo e non esclude la possibilità di presentare un esposto alla Corte dei Conti”.