Mondo animale: tutto quello che non sospettavate e molto più …

castoro

Le chiocciole sono animali “dormiglioni” e riescono a farlo anche fino a tre anni di seguito nel caso in cui le condizioni atmosferiche sono avverse. Addentrandoci nell’ambito delle tecniche di corteggiamento si può assistere alla “danza delle erbe” (oscillazione del capo del maschio sulla femmina, stringendo nel becco delle erbe acquatiche) dello svasso maggiore, invece gli anfibi (Odorrana Tormota), presenti nei monti Huangshan (Cina), emettono degli ultrasuoni sussurrandosi “parole d’amore”. Dai risultati di una ricerca nell’Università di Atlanta si è scoperto che le femmine delle scimmie Rhesus più voraci sono quelle più frustrate e sottomesse:

Quando ci vuole…….l’aiutino

Persino gli animali adoperano oggetti trasformandoli in utensili: a testimonianza di ciò il “capovaccaio” (appartenente alla specie degli avvoltoi) rompe le uova di struzzo utilizzando pietre mentre dai risultati di una ricerca nell’Università di Kyoto gli scimpanzè sanno giocare a “morra cinese”. Ora invece parliamo di quando la necessità aguzza l’ingegno..….i corvi hanno imparato a rompere le noci facendosi aiutare……da chi? Dalle automobili che passano sulle strade…e la noce è pronta per essere gustata!

Sfatato un mito……

Secondo uno studio di Heberlein, Manser i cani non sono più i migliori amici dell’uomo in quanto riescono a fare propri atteggiamenti ingannevoli: in poche parole “mentono”! Lo sapevate che una formica può alzare fino a cinquanta volte il proprio peso e l’orso bruno può arrivare ad una velocità simile a quella del cavallo in corsa. Per gli uccelli marini “albatros” e’ proprio il caso di dire…..”finchè volo non ci separi”… con un’incredibile apertura alare raggiungono terra solo nel momento della nidificazione e sono fedeli per natura ogni anno.

Se i denti crescono troppo

É quello che succede ai castori che devono assolutamente mordicchiare il legno per poter consumare i denti che, altrimenti crescerebbero troppo. Quando c’è bisogno di “segnali”…….prova ne sono le formiche che per indicare alle compagne il tracciato dove si trova il cibo lasciano delle scie odorose……continuando……anche in ambiente marino alcune specie comunicano con segnali…” luminosi” come la vipera di mare e siccome il mondo animale non finisce mai di stupire…..forse non tutti sanno che la giraffa non ha le corde vocali.

A cura di Mariacristina Salini