Montesarchio, controlli stradali a tutto campo: un arresto per stalking

carabinieriMONTESARCHIO (BN) – Nottata, quella appena trascorsa, di controlli “a tutto campo” predisposti dai Carabinieri della Compagnia di Montesarchio e diretti a contrastare l’illegalità in tutte le sue sfaccettature: dalle ore 18:00 di ieri, infatti, si è svolto un servizio straordinario di controllo del territorio che ha visto impegnati i Militari in forza al Nucleo Operativo e Radiomobile ed alle Stazioni dipendenti, con il prezioso supporto di Rex, il cane pastore tedesco antidroga, in dotazione ai colleghi di Sarno.

I Carabinieri – anche in risposta alla recente recrudescenza criminale che ha interessato la valle caudina, in particolare la comunità di Bonea – hanno effettuato verifiche a soggetti residenti ed in transito, al preciso scopo di intercettare persone di interesse operativo, nonché prevenire/reprimere reati.

Complessivamente, 71 i veicoli e 92 le persone controllate, 17 le perquisizioni personali effettuate.

Nel dettaglio, sono stati tratti in arresto un 35enne ghanese, residente in Vitulano, operaio, pregiudicato, in esecuzione di specifica ordinanza, emessa dal Tribunale di Benevento – Ufficio G.I.P., in quanto responsabile di reiterate minacce, a mezzo telefono, rivolte ad un’assistente sociale del comune di Vitulano con il preciso fine di costringerla ad interrompere la procedura da questa avviata, presso il Tribunale dei Minorenni di Napoli, per l’affidamento dei figli alla ex-coniuge. Sequestrati, presso l’abitazione dell’uomo, un pc portatile, n. 3 telefoni cellulari e n. 1 fotocamera: dopo le formalità di rito, è stato ristretto presso il proprio domicilio.

Arrestato, altresì, un 17enne di Castelpoto, in flagranza di reato, in quanto perquisito, in riscontro a specifica attività info-investigativa, presso la propria abitazione, è stato trovato in possesso di n. 2 buste in plastica trasparente contenenti grammi 180 di marijuana; n. 1 busta in plastica trasparente contenente semi della medesima sostanza; n. 1 trita-erba (tutto, occultato nel mobilio della camera da letto, sottoposto a sequestro).

Il giovane, è stato tradotto presso il Centro di Prima Accoglienza Minorile di Napoli-Colli Aminei. Deferimento in stato di libertà, invece, per un operaio 33enne, incensurato, di Bucciano, trovato in possesso di grammi 18 di hashish, avvolti in una pellicola di plastica trasparente ed occultata all’interno del cruscotto della propria autovettura. Sequestrati, altresì, grammi 2 di marijuana e un taglierino, rinvenuti nel corso della perquisizione domiciliare, all’interno degli arredi.

Stessa sorte per un altro operaio, 29enne da Paolisi, incensurato, perquisito presso la propria abitazione, in riscontro a specifica attività info-investigativa, e trovato in possesso di una pianta di marijuana (sequestrata), alta cm 105, occultata nel giardino retrostante l’edificio.

Ancora, deferimento in stato di libertà per un 24enne pregiudicato di Montesarchio, trovato illegalmente in possesso di una pistola taser, occultata negli arredi della camera da letto.
Infine, denunciati due automobilisti che, alla guida delle rispettive autovetture, hanno rifiutato di sottoporsi all’alcool-test.

Nello stesso contesto gli operanti hanno segnalato alla competente autorità amministrativa, ai sensi dell’art. 75 dpr 309/90 (e successive modifiche), n. 8 soggetti, in possesso, rispettivamente, di modiche quantità di hashish, marijuana e cocaina; hanno sanzionato, ai sensi del codice della strada, n. 3 soggetti, in particolare, sottoponendo a fermo amministrativo un veicolo e ritirando n. 2 patenti di guida.